FAQ

Bonus musica: i requisiti e l’importo della detrazione fiscale

A chi spetta il bonus musica, tra le nuove agevolazioni nel nuovo 730/2022 per l’anno d’imposta 2021. Qual è l’importo della detrazione

bonus musica bambini modello 730 detrazione irpef

Il bonus musica fa il suo ingresso tra le nuove agevolazioni nel nuovo 730/2022 per l’anno d’imposta 2021. Consiste in una detrazione per l’iscrizione e l’abbonamento di bambini e ragazzi tra i 5 e 18 anni a scuole di musica, conservatori e cori, bande e scuole di musica riconosciute, che spetta per un importo fino a 1.000 euro se il reddito complessivo non supera i 36.000 euro. Nel nuovo modello, già disponibile sul sito dell’Agenzia delle entrate, entrano anche gli aumenti, pari a 1.200 euro, del trattamento integrativo a favore dei lavoratori dipendenti e assimilati con reddito complessivo fino a 28.000 euro e dell’ulteriore detrazione decrescente prevista per i redditi fino a 40.000 euro. Altra novità riguarda la possibilità di fruire del Superbonus per l’abbattimento delle barriere architettoniche, con l’aliquota maggiorata del 110% per le spese sostenute unitamente agli interventi Sismabonus ed Ecobonus. Infine, nel 730 fanno il loro ingresso il credito d’imposta sull’acquisto della prima casa per gli under 36 anni d’età (con Isee sotto i 40.000).

Come funziona il bonus musica: i requisiti e l’importo della detrazione fiscale

Il bonus musica si inserisce nel sistema degli sconti di imposta, è una detrazione del 19% sulle spese che riguardano lo studio e la pratica della musica. Per beneficiarne è necessario che si verifichino le seguenti condizioni:

  • reddito complessivo non superiore a 36.000 euro;
  • i ragazzi per cui si sostengono i costi di iscrizione e abbonamento devono avere un’età compresa tra i 5 e i 18 anni;
  • i cori e le bande devono essere riconosciute da una pubblica amministrazione, le scuole di musica devono essere riconosciute da una pubblica amministrazione o iscritte nei registri regionali.

Anche in questo caso, al centro di numerosi interventi previsti dalla Legge di Bilancio è l’articolo 15 del Tuir, Testo Unico sulle Imposte sui Redditi, riferimento cardine per le detrazioni Irpef.