Economia

Il bond a 50 anni

btp italia bond 50 anni

Federico Fubini sul Corriere della Sera oggi ci racconta che il governo sta pensando a emettere titoli di debito per una durata che arrivi e superi i cinquanta anni, fino al secolo. L’Irlanda di recente ha venduto pacchetti di debito rimborsabili in cento anni, per un taglio da 100 milioni e un rendimento all’emissione del 2,35% annuo. Adesso tocca all’Italia:

Ora anche l’Italia vuole un posto nel club dei bond matusalemme. Per certi aspetti ci si prepara in modo più audace di Dublino: anziché piazzare pacchetti di debito in privato, il governo di Roma vuole rivolgersi pubblicamente al mercato dei capitali con titoli, Btp, in scadenza fra mezzo secolo. Lo ha appena fatto il Belgio, un altro Paese ad alto debito dell’area euro. «Anche noi stiamo esplorando questa possibilità — dice Maria Cannata, dirigente generale del Tesoro per il debito —. Certamente è molto interessante agli attuali livelli di tasso d’in
teresse». Il lavoro preparatorio è partito, anche se la decisione finale non è presa: dipenderà da quanto appetito riesce a generare uno Stato indebitato e a bassa crescita come l’Italia con una proposta del genere.
Spiega Cannata: «Dobbiamo essere sicuri che ci sia la massa critica per un’emissione di successo. Come fatto con altri titoli in passato, stiamo analizzando la profondità della domanda». Potrebbe non mancare. Già due anni fa all’Italia è riuscito di piazzare in privato a singoli investitori un pacchetto di debito a 50 anni e un altro a 40. Del resto questi anni di massicci interventi sul mercato da parte della Banca centrale europea stanno modificando in profondità la struttura del debito italiano. Gli acquisti di Francoforte sui titoli di Stato schiacciano i rendimenti e permettono al Tesoro di allungare sempre la vita media dei suoi oneri. Goldman Sachs stima che la scadenza delle emissioni fatte dall’Italia attraverso pool di banche d’affari sia esplosa da 8,3 anni del 2014 a 20,3 anni quest’anno. Sempre di più, il Tesoro punta a incamerare esposizioni a tassi sempre più bassi, sempre più a lungo. Le comprano soprattutto fondi pensione e assicurazioni disperatamente a caccia di rendimenti per orizzonti pari ai loro impegni sui prossimi decenni.

bond 50 anni
Il debito pubblico italiano e la composizione dei titoli di Stato (Corriere della Sera, 9 maggio 2016)