Fatti

La senatrice Granato che alimenta i complotti sulle morti sospette tra i guru no vax | VIDEO

@neXt quotidiano|

Bianca Laura Granato

“Non ero lì, non lo so”. Nonostante questa ammissione, la senatrice Bianca Laura Granato (eletta con il MoVimento 5 Stelle prima di essere espulsa e passare al Gruppo Misto di Palazzo Madama) è andata in televisione a propinare al pubblico di Rete4 tutte quelle teorie del complotti con cui fagocita ogni giorno la sua platea social. Il tema, negli studi di Zona Bianca, è quello della morte di Luc Montagnier arrivata qualche giorno e qualche settimana dopo i decessi di altri personaggi no vax (morti per Covid e senza vaccino).

Bianca Laura Granato e i complotti sulla morte di Montagnier (e altri)

“Ci sono stati molti decessi in quell’ambiente, ci sono stati tutti coloro che in qualche modo hanno contrastato oppure hanno dato un contributo fuori dalla narrazione governativa, della governance della pandemia piuttosto che dei vaccini o di tutte queste cose qui, per una strana combinazione sono deceduti”. Allora il conduttore Giuseppe Brindisi, non può che sottolineare come la senatrice stia dalla parte dei complottisti, citando quelle teorie che riguardano la morte di Luc Montagnier, Giuseppe De Donno (ma anche Franco Trinca e Domenico Biscardi). E Bianca Laura Granato replica parlando di “circostanze sospette” dietro il decesso del premio Nobel per la Medicina nel 2008.

“Io non ero lì, non lo so. Aveva anche una certa età. Però un paio di settimane prima era arrivato a Milano e aveva partecipato a quella manifestazione”. Allorché Brindisi, per fare il verso ai “complotti”, ne riporta un altro: “Alcuni dicono che potrebbe essersi infettato proprio durante quella manifestazione”. Ed è lo specchio-riflesso che porta al k.o. tecnico per Bianca Laura Granato che a denti stretti e messa alle corde prova a replicare: “Ma pensa te. E poi, guarda caso, queste persone vengono tutte trovate positive al Covid. Vabbè, dai”. Esatto: vabbè dai è la risposta a tutti i sui complotti.

(foto e video da Zona Bianca, Rete4)