Trend

Bersani e “i soldi di Conte spartiti dal governo Draghi” (in piacentino stretto) | VIDEO

A DiMartedì l’esponente di Leu riporta una frase sentita in un supermercato. E lo fa in dialetto piacentino

Bersani e la spartizione dei soldi di Conte in piacentino stretto

Ieri sera a “DiMartedì”, Giovanni Floris ha espresso le “teoria dei due anelli di Draghi”: il primo, più largo e lontano dal centro dove si muove la politica dei partiti con le loro faide, ideologie, scontri interni, la loro propaganda permanente, e un secondo, più vicino al nucleo dell’atomo, composto da pochi, selezionati, tecnici inseriti nei posti e negli incarichi dove si muovono (davvero) le leve del potere.

Di fronte a questo scenario, Pier Luigi Bersani, ha sorriso:

“Questo lo pensa il circo di politici e commentatori a cui appartengo anch’io.” A quel punto Floris gli ha domandato: “Ma in realtà come sono le cose?”

La risposta di Bersani è la quintessenza del bersanismo:

“L’altro giorno al supermercato ho incontrato una persona, che mi ha detto: ‘Si spartiscono i soldi che ha trovato lui'”. Prima in piacentino stretto e poi tradotto in italiano. Dove lui sta – e non c’è neanche bisogno di dirlo – per Giuseppe Conte e i “soldi” sono ovviamente i famosi 209 miliardi di euro del Recovery Fund.