Fatti

“Renzi garantirà i voti per l’elezione di Berlusconi al Quirinale”

Lo ha detto l’ex Ministro di Forza Italia Gianfranco Miccichè. E ci sarebbe anche la garanzia data da Marcello Dell’Utri che ha citato proprio il leader di Italia Viva

Berlusconi al Quirinale Renzi

Le grandi manovre politiche per l’elezione del nuovo Presidente della Repubblica sono in corso. Al di là dei nomi dati in pasto alla stampa, le vere strategie proseguono sotto traccia e i partiti stanno cercando accordi su una rosa di nomi non troppo vasta. E quello di Berlusconi al Quirinale (forse anche al netto dei sondaggi) sembra trovare l’appoggio di molti movimenti parlamentari.

Berlusconi al Quirinale con i voti di Renzi, lo dice il forzista Miccichè

“Matteo Renzi mi ha detto che se a Berlusconi dovessero mancare solo quelli, i voti di Italia Viva sarebbero garantiti”. A parlare non è una persona qualunque, ma uno dei nomi di maggior peso di Forza Italia: si tratta di quel Gianfranco Micciché che ha attraversato l’arco parlamentare – sempre sedendo alla destra dell’ex Cavaliere – per cinque legislature e ha ricoperto moltissimi ruoli istituzionali (da Ministro, viceministro, sottosegretario). E ora è il Presidente dell’Assemblea regionale in Sicilia, dove il partito di Berlusconi continua ad avere un peso politico molto importante.

E questa “rivelazione” Miccichè l’ha fatta al quotidiano La Repubblica – raccontando di un incontro a Firenze avvenuto intorno alla metà di ottobre -, aggiungendo anche ulteriori dettagli che danno conferma rispetto a quanto già trapelato alla stampa diverse settimane fa. Si parla, infatti, di un presunto – ma che il forzista conferma – incontro tra il leader di Italia Viva e Marcello Dell’Utri. L’ex Presidente di Publitalia, solo qualche giorno fa, si è recato ad Arcore e ha parlato con il leader di Forza Italia. E proprio in quell’occasione avrebbe detto: “Silvio, stai tranquillo, ho parlato con Renzi: da quelle parti ti vota anche la segretaria”. Questa mattina su La7 a “L’Aria che tira” Renzi ha risposto: “I nomi buoni sono quelli che scappano fuori alla fine. Con Mattarella nessuno lo diceva. Io non ho mai avuto un nome secco. Penso che serva un percorso e serve anche oggi”.

L’incontro con Dell’Utri

L’incontro tra Dell’Utri e Renzi sarebbe avvenuto qualche giorni prima rispetto alla trasferta ad Arcore dell’ex Presidente di Publitalia. E, tra i temi affrontati, c’è stato anche quello di un sostegno tangibile alla candidatura di Silvio Berlusconi al Quirinale. E il tutto è stato confermato anche dallo stesso Miccichè: “Sì, Marcello mi ha raccontato di avere incontrato Renzi. Non so se sia stato un incontro casuale, ma c’è stato”. Nelle prossime settimane, le trame per la “scalata” alla Presidenza della Repubblica saranno più chiare. Ma questa storia sembra dare un senso anche all’ultima apparizione di Renzi in tv.

“Posso dire Forza Italia?”. Ecco, lo aveva detto. Forse era un chiaro avviso ai naviganti.

(Foto/IPP/Gioia Botteghi)