Attualità

«Roma è insicura per colpa del degrado, la Raggi lavori»

paola basilone

Il prefetto di Roma Paola Basilone rilascia oggi un’intervista al Messaggero in cui afferma che il degrado di Roma ha una funzione importante nella percezione della sicurezza e punta il dito sulla Giunta Raggi:

«Allora: Roma non è il Far West, prima cosa. E il territorio è controllato e presidiato. Questa città, inoltre, continua a dare risposte positive dal Giubileo in poi».

E cioè?
«I sistemi di sicurezza previsti per l’Anno Santo straordinario sono stati mantenuti. In più penso agli obiettivi sensibili vigilati, alle personalità sotto scorta, a un territorio molto vasto e complesso».

Però periodicamente la cronaca nera accende i riflettori su un quadrante romano.
«Da San Lorenzo a Ostia: tutte le situazioni critiche sono sotto controllo e monitorate costantemente».

Ma il problema è prima che scoppi il caso no?
«Sulla sicurezza incidono tanti fattori a partire da quella percepita dove il degrado gioca un aspetto determinante».

sentenza raggi 10 novembre

Una velata critica al Comune?
«Di sicuro ognuno deve fare la propria parte. Noi ce la mettiamo davvero tutta. Spesso ci si dimentica di cosa sia questa città. Purtroppo dopo i fatti come quello della Magliana si accendono dibattiti che non prendono in considerazione il quadro complessivo. Invece bisogna avere un’altra visione».

Di cosa parla?
«Dell’ordine pubblico e di tutte le manifestazioni che si fanno qui, i costi e i servizi. Per non parlare della massa di turisti che si muovono intorno all’Urbe».

Leggi sull’argomento: Andrea Gioacchini: la carriera criminale dell’uomo ucciso alla Magliana