Opinioni

Bartolomeo Pepe e un ciarlatano in Senato

Vi ricordate del senatore Bartolomeo Pepe, l’ex M5S che insultò il ragazzo autistico che gli faceva notare quante bufale pericolose stava diffondendo dall’alto del suo ruolo istituzionale? Si, proprio quel senatore che voleva proiettare il film “Vaxxed” del ciarlatano Wakefield all’interno delle mura del Parlamento italiano! Il Presidente del Senato Grasso intervenne all’epoca, contribuendo all’annullamento della proiezione, ma l’ex grillino ha fatto di peggio: ha portato dentro le mura il ciarlatano.
Ecco la prova, pubblicata il 18 ottobre da Francesca Alesse via Twitter:

Francesca Alesse: "Amazing first day in Rome! This is the inside of the Italian Senate!"
Francesca Alesse: “Amazing first day in Rome! This is the inside of the Italian Senate!”

Da sinistra vediamo Francesca Alesse (tra i promotori del film in Italia), il senatore Pepe in posa con il ciarlatano antivaccinista (dietro di loro la figlia) presso la Sala Maccari del Senato.
Il senatore Pepe è stato proprio di parola, visto quanto sostenne il 30 settembre dopo il gentile invito ad evitare di portare presso le mura del Parlamento una roba del genere:

bartolomeo-pepe-vaxxed-comunicato
“Non essendo interessati alla polemica ma alla discussione cediamo al gentile invito di portare il tema al di fuori dalle sedi istituzionali, ma non rinunciamo ad affrontarlo, convinti che la politica debba dare voce alle istanze dei cittadini e anche alle loro perplessità. Politica che, invece, tende a distrarsi quando i temi sono lontani dal proprio interesse. Per questo, dopo avere a lungo chiesto un confronto istituzionale, in assenza di una qualunque risposta siamo stati obbligati alla proiezione di un film di denuncia certamente “forte”, ma non altrettanto “forte” rispetto alle reazioni suscitate che ci hanno costretto a cambiare il luogo della proiezione – in anteprima europea – e del dibattito. Dibattito che,ripeto, terremo ugualmente“.
Senatore, Bartolomeo Pepe

Ha portato il tema talmente fuori dalle sedi istituzionali che lo ha accompagnato all’interno, tanto che ora gli antivaccinisti si pavoneggiano di fronte ad un presunto “evento storico”:

Francesca Alesse: " It was an historic meeting and visit and interview. No Italian has access to the senate. But we got invited!!!"
Francesca Alesse: ” It was an historic meeting and visit and interview. No Italian has access to the senate. But we got invited!!!”

Il Presidente Grasso dov’era questa volta? La Lorenzin era occupata con qualche altra campagna del Ministero? Piuttosto che pensare ai Fertility Day vediamo di salvaguardare i nostri bambini.
Che il Senato abbia ospitato, a spese nostre, delinquenti e condannati è un dato di fatto. Ora possiamo dire che il Parlamento italiano ha ospitato un altro ciarlatano.