Attualità

Il generale Pappalardo ci racconta l'arresto di Mattarella

mattarella arresto pappalardo rivoluzione - 6

Oggi è il 21 dicembre ed oggi, i rivoluzionari guidati dall’ex Generale dei Carabinieri Antonio Pappalardo dovrebbero regalare agli italiani “un natale di libertà”. Come ampiamente annunciato nei giorni scorsi il Movimento Liberazione Italia ha intenzione oggi di arrestare il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, il Presidente del Consiglio e tutti i ministri. Il 18 dicembre Pappalardo, in un video dal titolo “Adesso la Questura lo sa“, rendeva noto di aver informato la Questura di Roma delle intenzioni di arrestate il Capo dello Stato.

Pappalardo in Piazza del Quirinale per arrestare Mattarella

Stando alle ultime comunicazioni sulla pagina del MLI oggi alle 14:00 una delegazione del Movimento sarebbe partita da Piazza Santi Apostoli per recarsi al Quirinale e procedere all’arresto di Mattarella. Contrariamente a quanto accaduto durante le precedenti rivoluzioni però non ci sono né video né comunicazioni da parte della squadra catturandi del MLI. In realtà nella comunicazione alla Questura si legge solo che si tratta di un preavviso di manifestazione “per protestare contro il modo in cui sono stati elette le attuali cariche dello Stato”.
mattarella arresto pappalardo rivoluzione - 5
Non sappiamo quindi se Pappalardo sia riuscito o meno nel suo intento. La richiesta fatta alla Questura era quella di «disporre adeguati servizi di tutela delle persone sopra indicate affinché le stesse possano compiere il loro dovere senza subire violenze, provocazioni o infiltrazioni da parte di facinorosi, e così procedere all’arresto, con le modalità che saranno indicate con atto scritto dai legali del Movimento».
mattarella arresto pappalardo rivoluzione - 2
Non è chiaro se Pappalardo abbia consegnato l’arresto a Mattarella. Come abbiamo imparato infatti nel gergo pappalardiano arrestare non significa mettere le manette ai polsi di qualcuno né tanto meno privarlo della libertà. Arrestare è un’azione dimostrativa che sostanzialmente consiste nel leggere – di fronte all’arrestato – un comunicato nel quale gli si dice che è in arresto. Ma poi, come è accaduto a Ettore Rosato, lo si lascia andare tranquillamente.

Come si è svolto l’arresto di Mattarella

In mancanza di comunicazioni ufficiali abbiamo quindi raggiunto telefonicamente il Generale Pappalardo che ci ha spiegato come si è svolto l’arresto. La delegazione del Movimento Liberazione Italia si è recata questa mattina, alle 11:30 in Piazza del Quirinale per procedere all’arresto. A quel punto – racconta il Generale al telefono – «siamo stati bloccati all’ingresso del Palazzo». Un funzionario è uscito per indagare sulle intenzioni del gruppetto. Pappalardo è stato chiarissimo «debbo parlare con Sergio Mattarella», ha detto, tenendoci a precisare di non essersi riferito a Mattarella chiamandolo Presidente perché abusivo.
mattarella arresto pappalardo rivoluzione - 1
A quanto pare però dal Quirinale hanno risposto che “il Presidente non era disponibile” a ricevere la delegazione del MLI. A quel punto è scattato il piano B. Ovvero il verbale d’arresto è stato notificato all’ingresso del Quirinale. Al reato di usurpazione di potere politico contestato al Presidente della Repubblica è stato aggiunto quello di resistenza a pubblico ufficiale.
mattarella arresto pappalardo rivoluzione - 7
Una volta espletate le formalità Pappalardo e i suoi si sono recati in una caserma dei Carabinieri per verbalizzare quanto accaduto. Pappalardo ci ha tenuto a ricordare che «una volta notificato il verbale d’arresto qualsiasi cittadino può procedere ad arrestare il Presidente in qualsiasi momento». Infine il MLI ha anche deciso di denunciare il Procuratore di Roma Giuseppe Pignatone per omissione d’atti d’ufficio e favoreggiamento dal momento che non ha dato corso alle “numerose denunce del MLI contro i parlamentari abusivi”.

Il Generale Pappalardo se la prende con Mattarella che cena con “i nobili”

Un curioso intermezzo comico di questa intricata vicenda è accaduto ieri sera mentre Pappalardo era intento a tenere alta l’attenzione dei suoi sui “crimini” di Mattarella. L’ex Generale ha infatti condiviso un post del Conte Alfredo Esposito che ringraziava “gli amici qualificatissimi, della nobiltà romana, del mondo dell’industria e dell’imprenditoria” per la cena di Natale. Secondo Pappalardo – non si sa bene in base a quale indizio – la foto era stata scattata all’interno del Palazzo del Quirinale e per questo il futuro capo del Governo dell’Italia libera ha scritto: «L’abusivo Mattarella ha pensato bene a ricevere i suoi amici nobili questa sera perché domani verrà arrestato».
mattarella arresto pappalardo rivoluzione - 3
Il Quirinale come Versailles, Pappalardo si pone alla testa del Popolo Sovrano per liberarci dalla politica che si immischia con la nobilità e disprezza il Popolo. Il problema è, come ha scritto nei commenti Alfredo Esposito, che quella foto non è stata scattata al Quirinale e che non c’è stata alcuna cena di Mattarella “con i nobili”.
mattarella arresto pappalardo rivoluzione - 4Curiosamente però i giacobini pappalardiani non si sono accorti della smentita e la foto è ancora presente sul profilo Facebook di Pappalardo.