La macchina del funky

Antonfrancesco Vivarelli: il sindaco di centrodestra eletto a Grosseto con i voti grillini

antonfrancesco vivarelli colonna

Il neo sindaco di Grosseto, Antonfrancesco Vivarelli Colonna,è l’unico politico di centrodestra ad aver incassato al ballottaggio i voti dei 5 Stelle che lo hanno fatto stravincere sul candidato di centrosinistra. Al Corriere della Sera racconta il segreto del suo successo:

Un inciucio con il Movimento?
«No — dice lui — tutto è avvenuto con naturalezza grazie a Giacomo».
«Giacomo» è Giacomo Gori, candidato sindaco al primo turno per M5S e protagonista dell’assist a Vivarelli Colonna. Ieri Gori e il sindaco si sono incontrati («per caso») e hanno parlato delle deleghe consiliari che il neo sindaco, durante la campagna elettorale, ha promesso ai pentastellati.
«Solo per la loro competenza in alcuni settori chiave come acqua, rifiuti, commissione d’inchiesta sulle case popolari — spiega Vivarelli Colonna — e per l’assonanza d’intenti nel combattere il sistema politico di sinistra che ci ha governati nell’ultimo decennio».
L’appoggio M5S è stato se non decisivo importantissimo.
«Sì — ammette il sindaco —. Forse avrei vinto lo stesso ma ho raddoppiato il vantaggio del primo turno».
E se Grosseto diventasse un laboratorio politico?
«Con i 5 Stelle ci sarà un’alleanza sui contenuti, non politica — spiega Vivarelli Colonna —. Con loro, che hanno una visione diversa dai pentastellati di altre realtà, come Livorno troppo spostata a sinistra, vado molto d’accordo».