Attualità

Annalisa Chirico a Non è l’Arena e i meridionali che rischiano di essere moralmente inferiori

“Io credo che il direttore Feltri ponesse un tema vero: un popolo che economicamente è più lento alla lunga rischia di essere anche moralmente inferiore”

annalisa chirico vittorio feltri

Ieri Non è L’Arena, per sfruttare al massimo la questione Feltri-Meridionali, non ha soltanto pubblicato un’intervista al direttore editoriale di Libero in cui si reitera la bufala dell’«io mi riferivo all’economia», ma ha anche ospitato un surreale dibattito tra Luca Telese e Annalisa Chirico, nel quale quest’ultima ha detto: “Io credo che il direttore Feltri ponesse un tema vero: un popolo che economicamente è più lento alla lunga rischia di essere anche moralmente inferiore”.

Poi Chirico ha precisato: “Per morale intendo la laboriosità di un popolo, la voglia di fare, la voglia d’intraprendere”. Morale e laborioso, naturalmente, non c’entrano nulla l’uno con l’altro. “Se la gente che vive in quelle regioni fa fatica a trovare un lavoro, vive di reddito di cittadinanza, deve chiedere un favore al politico di turno per ospedali e cure adeguate, perde fiducia nelle istituzioni e voglia di intraprendere, diventa più fiacca anche nel morale, nella sua intraprendenza”.

Leggi anche: Feltri a Non è l’Arena e la lettura (dei giornali) che non è la principale attività del Meridione