Opinioni

«Angelino, puoi tornare ad Arcore»

Francesco Cramer sul Giornale di oggi ci racconta un gustosissimo aneddoto sul rapporto tra Matteo Renzi ed Angelino Alfano e, in particolare, sul tentativo di fare di PD e NCD una sorta di partito della nazione, probabilmente con dentro Verdini:

Raccontano infatti che, qualche settimana fa, Angelino abbia bussato alla porta di Renzi per parlare di amministrative: «Matteo, sono disposto a fare un accordo con te ovunque. Ti appoggiamo da Torino ad Agrigento ma devo capire se c’è lo spazio politico per fare qualcosa insieme», è stato il senso del ragionamento fatto da Alfano. Aveva ed ha in testa, Angelino, una sorta di partito della Nazione. Peccato che Renzi gli abbia chiuso la porta in faccia, dicendogli più o meno così: «Angelino, non mi interessa. Anzi, sai cosa ti dico? Forse è meglio che te ne torni ad Arcore…». In effetti l’equilibrismo di Alfano dà ai nervi anche al premier; soprattutto in questi giorni che il provvedimento sulle unioni civili entra nel vivo in Senato. E sempre il parlamentare che chiede l’anonimato confessa: «Che senso ha far la voce grossa quando si parla di stepchild adoption ma dire, nello stesso istante, che in ogni caso il governo non cade?». Questione di quid.

renzi alfano
E Angelino che farà? Tornerà ad Arcore?