Fatti

Andrea Vituzzi, l'altro "Pietro Diomede" che fa macabra ironia su Carol Maltesi e Bebe Vio

neXt quotidiano|

Andrea Vituzzi

Piccoli personaggi in cerca di autore. In cerca di fama, calpestando tutto e tutti celandosi dietro all’etichetta di black humor mancando di rispetto a vittime e familiari di persone barbaramente uccise. Dopo Pietro Diomede – che, nonostante il suo non essere pentito ha visto strappato il suo contratto per l’apparizione sul palco degli Arcimboldi di Milano per Zelig -, ecco che arrivano gli emulatori del peggio di quel che possa apparire in rete. Tra di loro c’è anche Andrea Vituzzi, che di professione – scrive nella sua bio su Facebook – fa il comico, regista, scrittore, attore e protagonista di stand-up comedy online. A tema “umorismo macabro”.

Andrea Vituzzi e la macabra ironia social su Carol Maltesi e Bebe Vio

Sul profilo Facebook di Andrea Vituzzi, la sera di giovedì 31 marzo è apparso questo post che ricalca in pieno lo stile di Pietro Diomede. E, infatti, leggendo i commenti sembra proprio che l’intenzione sia quella di imitare e scimmiottare il comico “trombato” da Zelig, mettendo insieme in un’unica battuta fuori luogo le figure di Carol Maltesi e Bebe Vio. Insomma, ha unito due polemiche già note in una sola pessima uscita.

“Quando la polizia ha trovato Carol a pezzi secondo me all’inizio ha pensato che fosse Bebe Vio”.

In tanti lo stanno difendendo sottolineando come molte volte la stessa Bebe Vio faccia ironia sui suoi arti artificiali a causa della malattia. Altri, la maggior parte, lo stanno criticando. Sia per l’inconsistenza comica di questa presunta battuta, sia per il fatto che si tratti solamente di una mera imitazione per farsi pubblicità cavalcando una polemica che ha visto come protagonista un altro “comico”. Sta di fatto che anche in passato il black humor di Andrea Vituzzi non sia mancato su nessun tema. Di recente sullo schiaffo di Will Smith a Chris Rock, in passato anche sul documentario su Yara Gambirasio.

(foto: da Facebook)