Attualità

L’ultimo saluto ad Andrea Camilleri al cimitero Acattolico: «Siamo tantissimi»

Oggi alle 15 l’ultimo saluto ad Andrea Camilleri che sarà sepolto al cimitero Acattolico di Roma, a Testaccio. Tantissime persone si sono riunite per salutare il maestro con un biglietto, dei fiori, o anche solo con la propria presenza. Anche noi di Nextquotidiano siamo andati e vi raccontiamo cosa abbiamo visto.

Oggi alle 15 l’ultimo saluto ad Andrea Camilleri che sarà sepolto al cimitero Acattolico di Roma, a Testaccio. Tantissime persone si sono riunite per salutare il maestro con un biglietto, dei fiori, o anche solo con la propria presenza. Anche noi di Nextquotidiano siamo andati e vi raccontiamo cosa abbiamo visto.

andrea camilleri cimitero acattolico video 1

L’ultimo saluto ad Andrea Camilleri: «Siamo tantissimi»

C’è chi scrive “Senza di te siamo sempre più soli, grazie maestro”, e chi domanda “pirdonanza” per la lacrima che scappò.

andrea camilleri cimitero acattolico video 2

Il flusso delle persone che desiderano omaggiare Camilleri è così intenso che c’è bisogno di qualcuno che avverta la gente affinché non si attardi troppo per lasciare a tutti la possibilità di un brebe saluto. Il cimitero Acattolico, conosciuto come “il cimitero degli inglesi” per il suo stile anglosassone e la presenza dei poeti romantici John Keats e Percy Shelley, è uno dei cimiteri piu’ suggestivi, frequentato da migliaia di turisti ogni anno. La maggior parte delle persone sepolte dal 1716 in poi sono stranieri, di diversi Paesi e confessioni religiose. Per lo spazio esiguo a disposizione solo eccezionalmente viene concessa la sepoltura a italiani illustri. Tra loro ci sono Antonio Gramsci, il poeta Dario Bellezza, e gli scrittori Carlo Emilio Gadda e Luce D’Eramo.

Gli omaggi ad Andrea Camilleri

Oggi Andrea Camilleri è stato salutato anche dall’Assemblea capitolina riunita in aula Giulio Cesare a Roma che ha osservato un minuto di silenzio per la scomparsa del maestro, su proposta della nuova vicepresidente vicario, Sara Seccia. Al termine del minuto di raccoglimento è scattato anche l’applauso dei consiglieri. Stasera la Rai renderà omaggio allo scrittore illuminando il palazzo di Viale Mazzini con le parole del maestro. Il 18 luglio, dalle 21.30 e fino alle prime luci dell’alba, la facciata sarà illuminata con alcune frasi di Camilleri: un’iniziativa volta a sottolineare, nel giorno del funerale dello scrittore, la grande eredità che ci ha lasciato, le sue parole. Il servizio pubblico ha da ieri una programmazione dedicata iniziata sin dalle ore seguenti la notizia della scomparsa. Queste le frasi di Camilleri che illumineranno la Rai. “Mi piacerebbe che ci rincontrassimo tutti quanti in una sera come questa tra cento anni! Me lo auguro, ve lo auguro!”. “Non basta leggere, bisognerebbe anche capire. Ma capire è un lusso che non tutti possono permettersi”. “Devo dirvi, e non vi sembri un paradosso, che da quando io non ci vedo più, vedo le cose assai più chiaramente”. “Non vedo, ma sogno!”. “Noi siamo ciò che sentiamo e ciò che diciamo”. E ancora: “Ascoltate sempre le ragioni degli altri, fino in fondo, anche quando non coincidono con le vostre”. “La fine della vita va vissuta senza disperazione, fa parte del prezzo del biglietto”. “La mia voglia di conoscere non finirà mai, neanche quando chiuderò gli occhi”.