Opinioni

La Nigeria preferisce aiutare Salvini a casa sua

“Mi spiace perché ci avevo messo tempo, attenzione e passione ma se non mi mettono il timbrino…”: lo ha detto Matteo Salvini, parlando a Radio e spiegando che domani non partirà per un viaggio in Nigeria, da tempo programmato, perché non gli è stato concesso il visto. “Non vorrei – ha aggiunto in tono scherzoso – che qualcuno del governo italiano abbia detto di non farci partire…”.
salvini
Salvini stava lavorando da mesi a una missione di 4 giorni in Nigeria, fissata a partire da domani, per dimostrare che si possono “aiutare a casa loro” gli immigrati che vengono in Italia. “Avremmo voluto andare a testimoniare la solidarietà vera e concreta” – ha detto il segretario della Lega parlando a Radio Padania – aggiungendo che il visto sarebbe stato negato “a tutti” i componenti della delegazione, formata da “imprenditori e assessori regionali” del Nord. “Il dubbio – ha proseguito – è che essendo stata organizzata la missione dalla Lega per portare sviluppo, a qualcuno dava fastidio”. Salvini si è detto rammaricato di non aver “potuto concretizzare l’aiutiamoli a casa loro”, ma ha assicurato che sta già organizzando altre missioni nei Paesi di partenza dei migranti, a partire dal Marocco.