Fact checking

Alessandro Gennaro e Gianluca Berruti: altri due nomi per la Giunta Raggi

Alessandro Gennaro sarà l’assessore alle società partecipate della Giunta Raggi. In attesa dell’ufficialità di Salvatore Tutino, che assumerà le deleghe al bilancio e al patrimonio, la sindaca finalmente chiude il casting del suo esecutivo e si prepara a cominciare il lavoro sul bilancio, con il salario accessorio come primo problema da risolvere.

Alessandro Gennaro e Gianluca Berruti: altri due nomi per la Giunta Raggi

Alessandro Gennaro è docente a contratto alla Sapienza di Finanza Internazionale,  nativo di Veroli, provincia di Frosinone. Come responsabile dell’Anticorruzione, e forse un domani come capo di gabinetto, sarà chiamato il tenente colonnello della Guardia di Finanza Gianluca Berruti, fratello maggiore dell’attore Giulio. Anche se per il ruolo di capo di gabinetto, scrive oggi Repubblica, in ballo ci sono due consiglieri di Stato: in pole position Caro Lucrezio Monticelli, subito dietro una sua collega. Intanto, è arrivata finalmente ieri la nomina di Giuliana Di Pillo nel ruolo di delegata della sindaca per il litorale.

 Gennaro è commercialista e revisore legale. Laureato con 110 e lode in Economia aziendale alla Sapienza, nel primo ateneo romano ci è rimasto ad insegnare, con un contratto esterno, Finanza internazionale. Ricopre, inoltre, l’incarico di sindaco in diversi collegi sindacali. Nel suo curriculum, sono presenti anche numerose pubblicazioni scientifiche. Gennaro, infine, è socio di EqValue, un’azienda che si occupa di consulenza aziendale per la crescita delle piccole e medie imprese. La sua nomina dovrebbe essere formalizzata la prossima settimana. Sarà lui l’undicesimo assessore della giunta Raggi. 

Lorenzo D’Albergo scrive invece che è passata in secondo piano la promessa fatta ai consiglieri di tagliare gli stipendi dello staff:

Sembra infatti essere caduta nel vuoto la richiesta dei consiglieri 5Stelle di introdurre un tetto da 76mila euro per i compensi dei collaboratori esterni della sindaca e degli assessori. «Nelle ultime riunioni non se n’è più parlato», conferma Angelo Diario. Così gli stipendi del capo-segreteria Salvatore Romeo, del responsabile dell’attuazione del programma Andrea Mazzillo e di Eric Sanna, capo staff del vicesindaco Frongia, non dovrebbero essere più a rischio sforbiciata.

Leggi sull’argomento: Il problemino che attende il prossimo assessore al bilancio di Roma