Opinioni

L’albero caduto sull’autobus in viale delle Milizie a Roma

albero autobus viale delle milizie

Un platano di circa 12 metri è caduto nella notte su un autobus di linea a Roma ferendo lievemente l’autista. È accaduto intorno alle 3 in viale delle Milizie, nel quartiere Prati. Secondo quanto riportano i media nella caduta l’albero ha infranto il vetro anteriore del bus ATAC della linea N1 e qualche scheggia ha ferito il conducente agli occhi. L’autista è stato portato all’ospedale oftalmico e refertato con qualche giorno di prognosi. Bloccato il traffico, per permettere la rimozione dell’albero. La polizia è sul posto.

Rinaldo Sidoli, responsabile centro studi del Movimento Animalista, presieduto da Michela Vittoria Brambilla, ha rilasciato una dichiarazione sul fatto: “Servono interventi di consolidamento e messa in sicurezza del patrimonio arboreo cittadino, e non tagli indiscriminati o potature selvagge in totale violazione della direttiva n. 2009/147/CE che vieta assolutamente i tagli di rami e alberi nel periodo di nidificazione degli uccelli”. Conclude la nota Sidoli: ”Queste opere di intervento garantiscono una corretta crescita armonica degli alberi e riducono anche i pericoli per l’incolumità delle persone. Non si può attendere che gli alberi giunti alla fine del loro ciclo di vita si schiantino al suolo. Occorre agire prima con un piano di monitoraggio ed evitando assolutamente la capitozzatura. Questa tecnica di potatura, diffusamente praticata nella Capitale, non riduce il pericolo né di ribaltamento né di cedimenti, rende solo l’albero più pericoloso nel lungo termine”.  “Siamo in presenza di una vera emergenza, e i casi di rami e piante che crollano al suolo in città si stanno moltiplicando, mettendo a repentaglio l’incolumità degli utenti – afferma il presidente Codacons Carlo Rienzi – Tutto ciò è il segno evidente dell’incuria e dello stato di degrado in cui versa il verde pubblico della capitale, dove le risorse per la manutenzione e gli interventi per mettere in sicurezza gli alberi sono assolutamente inadeguati”. “Invitiamo la Procura di Roma ad aprire una indagine sull’episodio accertando l’attività svolta nell’ultimo periodo dal Servizio Giardini della capitale – prosegue Rienzi – I cittadini possono inoltre segnalare al Codacons gli alberi pericolanti e fatiscenti presenti in città, che saranno oggetto di diffide nei confronti dell’amministrazione affinché intervenga con urgenza per evitare ulteriori incidenti”.