Attualità

L’AGCOM sanziona le tv del programma di Panzironi e richiama Giletti

L’Autorità ha inviato una lettera di richiamo all’emittente La7 per aver ospitato il Sig. Panzironi in due diverse occasioni nel solo mese di marzo nella trasmissione “Non è l’Arena”, consentendo allo stesso, sebbene in contraddittorio con esperti qualificati, di ribadire le stesse posizioni per le quali erano già intervenute Agcom e Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato

panzironi giletti coronavirus integratori - 6

L’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni è impegnata nella lotta alla fake news e ha avviato un procedimento sanzionatorio contro le tv che diffondono il programma di Adriano Panzironi, “Il Cerca Salute – LIFE 120”. Nell’emergenza sanitaria causata dalla Covid-19 Panzironi è “arrivato a suggerire l’utilizzo di vitamina C e D – prodotti commercializzati da LIFE120 e pubblicizzati nel corso delle trasmissioni – per prevenire l’infezione. Tale condotta è oggettivamente grave in ragione dell’attuale emergenza sanitaria e del momento drammatico per il Paese”, sottolinea AGCOM. Nel blog dell’AGCOM si legge che l’Autorità ha richiamato anche La7 e Non è l’Arena per averlo ospitato:

Il Consiglio di Agcom ha altresì deliberato di avviare, in concerto con i Comitati regionali (Corecom), procedimenti nei confronti di tutte le emittenti locali private che continuano ad ospitare il format “Il Cerca Salute” nella propria programmazione o comunque le trasmissioni del Sig. Panzironi e le relative inserzioni pubblicitarie: molte di queste emittenti sono state già sanzionate nei mesi scorsi, nel qual caso si tratterebbe di reiterazione della condotta. Inoltre, sulla base degli elementi emersi dal monitoraggio, l’Autorità si riserva ulteriori iniziative, anche interessando le competenti autorità giudiziarie.

agcom panzironi

L’Autorità ha inoltre inviato una lettera di richiamo all’emittente La7 per aver ospitato il Sig. Panzironi in due diverse occasioni nel solo mese di marzo nella trasmissione “Non è l’Arena”, consentendo allo stesso, sebbene in contraddittorio con esperti qualificati, di ribadire le stesse posizioni per le quali erano già intervenute Agcom e Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, senza peraltro dare adeguatamente conto delle iniziative dell’ordine dei giornalisti nei suoi riguardi, anche in relazione all’attività commerciale di vendita di prodotti vitaminici LIFE120 indicati dal Panzironi come capaci di prevenire l’infezione da coronavirus.

Il Commissario Antonio Nicita ha avviato il procedimento nei confronti delle società che editano i canali 61 DTT e 880 della piattaforma satellitare che diffondono il programma di Adriano Panzironi, “Il Cerca Salute – LIFE 120”. Panzironi, spiega Agcom, reitera la condotta attraverso la diffusione di informazioni fuorvianti e scientificamente infondate su vari generi di malattie e possibili cure o modalità di prevenzione delle stesse. L’Autorità, ritenendola grave e reiterata può disporre nei confronti dell’emittente la sospensione dell’attività per un periodo sino a sei mesi e, nei casi più gravi, la revoca della concessione o dell’autorizzazione. Agcom avvia anche, in concerto con i Comitati regionali (Corecom), procedimenti nei confronti di tutte le emittenti locali private che continuano ad ospitare il format “Il Cerca Salute” nella propria programmazione o comunque le trasmissioni di Panzironi e le relative inserzioni pubblicitarie. Molte di queste emittenti sono state già sanzionate nei mesi scorsi, nel qual caso si tratterebbe di reiterazione della condotta. Inoltre, sulla base degli elementi emersi dal monitoraggio, l’Autorità si riserva ulteriori iniziative, anche interessando le competenti autorità giudiziarie.

Leggi anche: Lo show di Adriano Panzironi da Giletti sulla vitamina C come “prevenzione primaria” contro il Coronavirus