Fatti

Adesso Elisabetta Franchi cerca un nuovo responsabile comunicazione (senza limiti d’età)

L’annuncio pubblicato su LinkedIn a cui hanno risposto già centinaia di persone

elisabetta franchi-impiegata

Non si dovrà migliorare la qualità dei prodotti (universalmente riconosciuta), ma sicuramente servirà per migliorare quella comunicazione naufragata da settimane. Da quando si rese protagonista di quel discorso discriminatorio sul tema donne e lavoro, Elisabetta Franchi è finita nel mirino delle critiche e della accuse anche da parte di alcuni dipendenti (o ex) che hanno parlato di turni massacranti e atteggiamenti poco consoni (per usare un eufemismo) al rapporto tra imprenditrice e dipendenti. E ora, forse per correre ai ripari, l’azienda bolognese ha aperto una nuova ricerca nei suoi annunci di lavoro: responsabile comunicazione.

Elisabetta Franchi ora cerca un nuovo responsabile comunicazione

La posizione è stata aperta un giorno fa sulla nota piattaforma social dedicata al mondo del lavoro e, nel giro di poche ore, si sono moltiplicate le candidature per quel posto di lavoro.

Viene richiesta esperienza di almeno 5 anni in ruoli simili (comunicazione e marketing) in altre aziende che si occupano di Fashion/Luxury Company, oltre all’essere in grado di coprire e svolgere più compiti (multi-tasking). Ovviamente, visto il tipi di lavoro, occorre avere un’elevata conoscenza della lingua inglese, del pacchetto Office ed essere in grado di gestire, mantenere e migliorare le pubbliche relazioni (con aziende e clienti) e essere disposti a trasferimenti (qualora non si abiti in Emilia-Romagna) e spostamenti.

Cosa manca? Rispetto a quella dichiarazione rilasciata il mese scorso, non vi è alcun riferimento esplico né al genere del candidato, né all’età. Una versione che va in controtendenza con quella indicazione che sollevò un vespaio di polemiche:

“Io le donne le ho messe ma sono anta, ancora ragazze ma ragazze cresciute. Se dovevano sposarsi si sono già sposate, se dovevano far figli li hanno fatti, se dovevano separarsi hanno fatto anche quello.. Diciamo che io le prendo dopo i quattro giri di boa. Sono tranquille e lavorano H24. Cosa che gli uomini non hanno, perché noi donne abbiamo un dovere nel nostro DNA: i figli li facciamo noi ed il camino in casa lo accendiamo noi, è una grande responsabilità”.

Se doveva esserci un miglioramento nello stile comunicativo, dunque, qualcosa si è già mosso. Partendo dall’annuncio di lavoro.