Fatti

A Erice un uomo è morto dopo essere precipitato in un pozzo durante la festa del suo compleanno

Antonio Andreani è morto sotto gli occhi di amici e parenti in una villa in contrada Pegno

uomo morto precipitato pozzo esalazioni città della pieve bambino morto piacenza torino

A Erice, in Sicilia, un uomo di 40 anni, Antonio Andreani, è morto dopo essere precipitato in un pozzo artesiano profondo 25 metri, con una decina di metri d’acqua all’interno. L’incidente è avvenuto durante la sua festa di compleanno.

L’uomo è morto dopo essere precipitato in un pozzo

Antonio Andreani è morto sotto gli occhi di amici e parenti in una villa in contrada Pegno: l’aveva presa in affitto e viveva lì. Durante la sua festa di compleanno, stava ballando, quando la copertura del pozzo artesiano ha ceduto sotto il suo peso, facendolo precipitare all’interno. Le persone presenti hanno subito chiamato i soccorritori, sperando che l’uomo fosse ancora vivo e che l’acqua sul fondo del pozzo avesse attutito la caduta. Purtroppo, però, non c’è stato nulla da fare. L’urto gli è stato fatale. Il suo corpo senza vita è stato recuperato dai vigili del fuoco, dopo diverse ore di tentativi. Sull’accaduto stanno indagando i carabinieri, che stanno cercando di appurare eventuali responsabilità dell’accaduto. Il corpo dell’uomo è stato portato nell’obitorio di Marsala, in attesa dell’autopsia disposta dalla procura di Trapani, che ha aperto un’indagine. In seguito saranno ascoltati i testimoni dell’accaduto, ossia gli invitati alla festa.