Economia

730 precompilato, quanto costa il CAF

730 precompilato avviso bonario

Il Sole 24 Ore pubblica oggi un’infografica – che riproduciamo in piccola parte – in cui riepiloga i costi di assistenza e CAF nella redazione del 730 precompilato. L’assistenza per la spedizione del 730 ha infatti prezzi molto diversi a seconda della città in cui vive il contribuente. A Milano si può arrivare fino a 210 euro per una dichiarazione congiunta senza tessera di associazione o sindacato, a Napoli può costare anche cinque o addirittura zero euro.

In vista della partenza dell’operazione 730/2016 – dal 15 aprile oltre 20 milioni di dichiarazioni precompilate e 10 milioni di Unico web saranno disponibili sul sito delle Entrate – il Sole 24 Ore ha sondato un campione significativo di centri di assistenza fiscale, sia di emanazione sindacale che datoriale per capire gli orientamenti sui prezzi dei servizi per quest’anno. Il risultato, riassunto, nelle elaborazioni qui a fianco, è di una forte variabilità dei costi, legata più al territorio che non ai Quadri da compilare e alla complessità del servizio. La distanza maggiore nei nostri esempi infatti è quella che intercorre tra Milano e Napoli. Nel capoluogo campano anche le dichiarazioni con più Quadri da compilare (comprese quelle congiunte dei coniugi) non superano mai i 70 euro di media, persino quando a bussare alla porte del Caf sono privati senza alcuna tessera. Con alcuni casi limite di tariffe ridotte all’osso: spesso 5 euro, ma in alcuni casi, come per i pensionati iscritti a Caf di derivazione sindacale il servizio è addirittura gratuito. Al contrario, a Milano, gli importi medi possono superare i 100 euro, con tariffe minime che nella migliore delle ipotesi – ad esempio per il pensionato single che non ha bisogno di ritoccare la dichiarazione precompilata – non scendono mai sotto i 20 euro.

730 precompilato caf
730 precompilato, uno dei sei casi del Sole 24 Ore per il calcolo del CAF