Economia

Le scadenze per il 730

730 precompilato avviso bonario

L’Agenzia delle Entrate metterà a disposizione la dichiarazione dei redditi precompilata 2016 per circa 30 milioni di contribuenti a partire dal 15 aprile. Dietro le quinte, comunque, l’operazione è già avviata e il fisco ha già ricevuto i dati relativi a premi assicurativi, interessi passivi sui mutui, contributi previdenziali, spese mediche, rimborsi delle spese sanitarie, certificazioni uniche, previdenza complementare, spese funebri e spese universitarie. La novità più importante riguarda appunto le spese sanitarie: si tratta di 520 milioni di informazioni che saranno inseriti nella ”precompilata”: 400 milioni – spiega l’Agenzia delle Entrate – sono state recuperate direttamente dal Sistema Sanitario Nazionale, per un valore di 1,5 miliardi di euro, mentre i 120 milioni di documenti rimanenti sono stati attinti dall’Agenzia direttamente dal sistema Tessera Sanitaria e valgono 13 miliardi di euro. In totale sono 14,5 miliardi di spese da indicare nello spazio per le detrazioni. Il fisco, in pratica, scatta così un’istantanea delle spese mediche di 50 milioni di cittadini, ”un dato significativo – spiega l’agenzia delle Entrate – da cui restano escluse le sole spese sanitarie per i farmaci da banco, privi della prescrizione medica”. In questa tabella del Sole 24 Ore sono riepilogate tutte le scadenze per il 730:
 
 

730 precompilata scadenze
Le scadenze per il 730 (Il Sole 24 Ore, 30 marzo 2016)