La macchina del funky

30 euro per tre voti: il deputato che denuncia la compravendita

Giuseppe D’Ambrosio, onorevole pugliese del MoVimento 5 Stelle, ha pubblicato questa foto di una chat su Facebook nella quale si parla di una specie di compravendita di voti a margine di una richiesta di rappresentante di lista e si fa il nome di Michele Emiliano, che è candidato alla presidenza della Regione Puglia:
30 voti emiliano giuseppe d'ambrosio
 
Emiliano ha risposto su Facebook a D’Ambrosio, il quale gli aveva chiesto di prendere posizione:

Oggi pomeriggio ho presentato un esposto presso le autorità competenti in merito a questo episodio.
Nella conversazione, che potete osservare integralmente nella foto, sembra che il voto di scambio “coinvolga” Emiliano, candidato Presidente alla Regione Puglia del Partito Democratico.
Michele Emiliano ed il Partito Democratico “vantano” una difesa della legalità ed una seria azione effettuata con l’approvazione di diverse norme.
Ed allora la mia sfida a Michele Emiliano è quella di contattarmi per ricevere la conversazione integrale e poter agire di conseguenza e pubblicamente, smentendo ogni coinvolgimento all’interno di questo sporco gioco che sarebbe relativo all’art.86 dpr.570 del 1960.
Emiliano, ad esempio, aveva dichiarato che sul 416-ter il MoVimento 5 Stelle aveva ragione a protestare e votare contro, perché il ribasso effettuato sulle pene era frutto di un accordo tra PD e Forza Italia.
Ora dimostri di non usufruire lui di quell’accordo.

La risposta di Emiliano è nei commenti sul thread:
d'ambrosio emiliano