Attualità

I 129 positivi nel centro di accoglienza a Treviso (e il sindaco che chiede i danni)

L’ULSS 2 sottolinea che i positivi, tutti asintomatici, sono stati immediatamente isolati all’interno della struttura. La quarantena è estesa anche ai negativi. Tra una settimana sia gli operatori sia gli ospiti saranno nuovamente testati

casier treviso

L’ULSS 2 del Veneto informa che è stato completato lo screening al Centro di accoglienza situato nell’ex Caserma Serena a Treviso: complessivamente sono stati eseguiti 315 tamponi – 293 sui migranti e 22 sugli operatori – che hanno evidenziato 129 positività tra gli ospiti. L’ULSS 2 sottolinea che i positivi, tutti asintomatici, sono stati immediatamente isolati all’interno della struttura. La quarantena è estesa anche ai negativi. Tra una settimana sia gli operatori sia gli ospiti saranno nuovamente testati. I controlli all’ex Caserma Serena erano scattati dopo le tre positività emerse tra i migranti.

I 129 positivi nel centro di accoglienza a Treviso

Il sindaco di Treviso ha annunciato su Facebook che farà causa allo Stato per chiedergli i danni: “Un focolaio, quello all’interno della struttura, che genera un DANNO INCALCOLABILE al nostro territorio. Ci stavamo riprendendo, il turismo stava nuovamente vedendo la luce e con questa batosta ci ritroviamo a terra, dopo che il Governo non ha MAI ascoltato la nostra richiesta di chiudere la Caserma. A dirla tutta, stiamo ancora aspettando che il Ministro Lamorgese venga a vedere con i suoi occhi la situazione. Lo Stato dovrà rendere la conto. Sono arrabbiato perché ora ci troviamo a fronteggiare una nuova emergenza. E la colpa non è dei cittadini”.

sindaco treviso

Ieri il Veneto ha registrato il decesso di 3 persone con Coronavirus e 42 nuovi casi di positività nelle ultime 24 ore, secondo il bollettino diffuso dalla Regione. Il numero totale delle vittime è pari a 2.073, tra ospedali e case di riposo. I casi complessivi di contagio sono 19.891 dall’inizio dell’epidemia. Nella settimana 22-28 luglio, rispetto alla precedente, numeri in aumento per il Covid-19 in Italia: +328 nuovi casi, +361 “attualmente positivi” e per la prima volta dopo mesi di costante riduzione, incremento dei ricoverati con sintomi (+17). Confermata la circolazione endemica del virus con rilevanti differenze regionali: dei 12.609 attualmente positivi, il 53% e’ in Lombardia, il 37,4% si distribuisce tra Emilia Romagna, Lazio, Piemonte, Veneto, Campania e Toscana e il 9,6% nelle altre Regioni.

Leggi anche: Coronavirus in Italia oggi 29 luglio: il bollettino con i dati della Protezione Civile