Fatti

Il comandante russo investito con un tank dai suoi soldati | VIDEO

neXt quotidiano|

Yuri Medvedev video comandante russo investito tank dai soldati

Un comandante russo sarebbe stato deliberatamente ucciso dai suoi uomini in Ucraina, in rivolta dopo le ingenti perdite subite dal battaglione. Il colonnello Yuri Medvedev, comandante della 37esima brigata motorizzata di fucilieri, sarebbe morto per le gravi ferite riportate dopo che i suoi soldati lo hanno volutamente investito con un tank. A riferirlo è il reporter ucraino Roman Tsymbaliuk. Sui social sono state diffuse immagini del colonnello russo Yuri Medvedev, comandante della 37/ma brigata fucilieri motorizzati, trasportato in ospedale in Bielorussia con gravi ferite alle gambe. Secondo fonti d’intelligence occidentali, citate dal Guardian, l’alto ufficiale sarebbe morto

Il comandante russo investito con un tank dai suoi soldati | VIDEO

Medvedev “è stato ucciso dai suoi stessi uomini, crediamo sia stato a causa delle perdite subite – ha detto la fonte- questo ci dà indicazioni sul morale delle truppe russe. Crediamo sia stato ucciso deliberatamente”. Della vicenda aveva parlato martedì su Facebook il giornalista ucraino Roman Tsymbaliuk, sottolineando che il battaglione di Medvedev ha già perso la metà dei suoi 1500 uomini, rimasti uccisi o feriti. “Un soldato, scegliendo un momento adatto durante la battaglia, ha lanciato il suo tank contro il comandante della brigata, colonnello Yuri Medvedev, ferendolo a entrambe le gambe. Medvedev è stato ricoverato in un ospedale in Bielorussia ed è stato decorato con l’Ordine del coraggio”, continuava il post, senza raccontare cosa sia successo al soldato che guidava il tank.

La notizia è parzialmente confermata da un video, condiviso da leader ceceno Ramzan Kadyrov, in cui si vede un uomo in barella, identificato come Medvedev, che viene trasportato da reparti medici verso la Bielorussia. Nel video, uno dei guerriglieri ceceni che combatte con i russi, gli chiede come sta e lui risponde: “bene, da dove vieni?”.