Fatti

Lo youtuber denunciato per essere entrato alla Milan Games Week con Green Pass falso e fingendosi diabetico

neXt quotidiano|

social boom youtuber francesco belardi arrestato milano games week

Su Youtube si fa chiamare “Social Boom”, ed era già diventato “famoso” suo malgrado quando durante il primo lockdown si era vantato si essere riuscito a entrare nel Lodigiano nonostante le rigorose chiusure di fine febbraio che avevano investito quell’area per limitare i primi focolai di Covid. Allora lo youtuber si prese una denuncia per aver turbato l’ordine pubblico: la notizia era falsa, ma aveva generato scalpore e turbamento nelle persone.

Adesso se n’è presa un’altra: Francesco Belardi, questo il suo nome, è entrato alla Milan Games Week utilizzando un Green Pass non suo, senza biglietto e fingendosi diabetico a 25 anni. Il giovane ha pubblicato tutto sui social in tempo reale, credendo di risultare simpatico ai suoi follower: “Ok, adesso c’è un altro controllo, l’ultimo, quello più complicato, qua raga dobbiamo fare un attimo la giocata (fingersi diabetico, ndr). Se riusciamo a fare la giocata qua però siamo dentro”. A quel punto l’addetto all’ingresso gli chiede se avesse già mostrato il certificato verde, e lui risponde: “Sì, ma sono andato un attimo in macchina per prendere l’insulina perché son diabetico, non sapevo che non si poteva rientrare”. Una scusa che convince l’uomo che doveva controllargli il biglietto e gli permette di accedere alla fiera.

Francesco Belardi, lo youtuber “Social Boom” arrestato a Milano

Mentre si vanta in diretta, Belardi viene fermato da alcuni agenti di polizia, che gli chiedono di mettere via lo smartphone. Le autorità erano state chiamate da una persona che stava seguendo le sue gesta in diretta. La live si interrompe qui, ma successivamente il giovane ha dichiarato agli agenti di essere la persona indicata nel Green pass mostrato all’ingresso, senza però fornire alcun documento. Per questo è stato denunciato per sostituzione di persona e falsa dichiarazione a pubblico ufficiale sull’identità, ed è stato anche sanzionato per aver violato le norme anti-Covid, essendo sprovvisto di Green pass.

“Chi mi ha denunciato è un infame”, ha detto poi Belarsi in una diretta su Twitch. “Letteralmente oggi mi hanno messo dentro – ha aggiunto – ma sicuramente ho sbagliato, ammetto le mie colpe e sono stato un cogl**ne però è da infami fare una cosa simile”.