Attualità

"L'Ucraina fa parte della famiglia europea": le parole di Ursula Von der Leyen a Zelensky

neXt quotidiano|

“L’Ucraina fa parte della famiglia europea. Abbiamo sentito molto chiaramente la vostra richiesta e siamo qui per darvi una prima risposta positiva: in questa busta c’è l’inizio del vostro percorso verso l’Ue. In questa busta c’è il primo passo per l’adesione all’Unione europea, dovrà essere compilato e poi bisognerà fare la raccomandazione al Consiglio europeo”. Non è un gesto e non sono parole casuali quelle che ha usato la presidente della Commissione europea Ursula Von der Leyen, parlando da Kiev, dove ha incontrato il presidente ucraino Volodymyr Zelensky e sottolineando che “se lavoriamo insieme potrebbe essere anche una questione di settimane”.

“L’Ucraina fa parte della famiglia europea”: le parole di Ursula Von der Leyen a Zelensky

Von der Leyen

La presidente, insieme all’Alto rappresentante Ue per gli Affari esteri, Josep Borrell, si è recata anche a Bucha, teatro di un massacro che ha sconvolto il mondo. “Qui è successo l’impensabile. Abbiamo visto il volto crudele dell’esercito di Vladimir Putin, la sconsideratezza e la spietatezza di chi ha occupato la città. Qui a Bucha abbiamo visto l’umanità andare in frantumi”, ha detto Von der Leyen che ha anche aggiunto: “Io sono profondamente convinta che l’Ucraina vincerà questa guerra, che vinceranno la libertà e la democrazia. Noi lavoreremo assieme all’Ucraina per ricostruirla, con investimenti e riforme. E tutto questo formerà il percorso dell’Ucraina verso l’Ue”. Ed è anche chiarissimo come la visita di Ven del Leyen sia un simbolo della posizione dell’Europa: “E’ stato importante iniziare la visita da Bucha perché a Bucha la nostra umanità è stata distrutta. Il mio messaggio al popolo ucraino è questo: i responsabili di queste atrocità dovranno risponderne alla giustizia, la vostra battaglia è la nostra battaglia. I oggi sono a Kiev per dirvi che l’Europa è al vostro fianco”, ha scritto in un tweet. Zelensky ha risposto all’offerta della presidente della Commissione Europea durante uno dei suoi video messaggi su Telegram: “Oggi finalmente abbiamo ricevuto il questionario dall’Ue in vista dei colloqui per l’adesione dell’Ucraina all’Ue. Il nostro parlamento credo che entro una settimana preparerà delle risposte”. Zelensky ricorda “che il miglior modo di proteggere il mondo dalla tirannia è aiutare l’Ucraina fornendo le armi che abbiamo chiesto e che l’occidente ha. Continuerò a lottare quotidianamente per ottenere per il nostro Stato tutto ciò che è necessario. Se l’Ucraina otterrà le armi di cui abbiamo parlato la vittoria del popolo ucraino arriverà prima. Qualsiasi rallentamento o rifiuto di fornire tali armi possono significare solo una cosa: alcuni politici vogliono aiutare maggiormente la dirigenza russa rispetto che a noi”, spiega il presidente ucraino.

foto IPP/zumapress