Attualità

Volkswagen ammette: manipolazioni anche in Europa

volkswagen norme antismog usa 1

Le manipolazioni sui dati delle emissioni di auto diesel Volkswagen hanno avuto luogo anche in Europa. Lo ha ammesso, secondo quanto fa sapere il ministero dei Trasporti tedesco, la stessa Volkswagen. E tra queste, evidentemente, oltre mezzo milione di Seat, la controllata spagnola di Volkswagen, sono equipaggiate con il propulsore in grado di alterare le emissioni di gas di scarico, secondo quanto ha scrittoa El Pais, citando fonti industriali. Per il quotidiano negli ultimi sei anni il marchio iberico ha venduto quasi 2 milioni di veicoli, di cui 378.586 nel 2014. Tra questi, appunto oltre mezzo milione a partire dal 2009 con il motore al centro delle polemiche, su cui Volkswagen ancora non ha fornito dettagli precisi, in termini di cilindrata e modelli, limitandosi a dire che le vetture coinvolte nel mondo sono 11 milioni. A inizio estate Seat si è aggiudicata anche un appalto per la fornitura di vetture alla Polizia di Stato italiana e ai Carabinieri. La casa spagnola ha comunque ribadito quanto già affermato da Vw, ossia che le auto attualmente in commercio rispettano le normative euro 6 sulle emissioni.

Volkswagen ammette: manipolazioni anche in Europa

La gara d’appalto vinta da Seat con le forse dell’ordine in Italia ha peraltro rappresentato la prima volta in cui Polizia e Arma dei Carabinieri hanno scelto la stessa vettura: la Leon motore 2.0 Turbodiesel da 150 cavalli. “La scelta di questo modello – recitava il comunicato del gruppo automobilistico del luglio scorso sull’appalto in questione – evidenzia la volontà di compiere un passo strategico all’insegna dell’efficienza e del risparmio in termini di consumi ed emissioni”. Tutte le 4.000 vetture previste sui prossimi tre anni saranno comunque coperte da un pacchetto di garanzia e manutenzione della durata di sei anni o 150.000 km. Sempre a luglio Seat-Vw affermava che le prime 206 vetture sarebbero state messe su strada entro la fine dell’estate.

volkswagen norme antismog usa
Cosa ha fatto Volkswagen in USA (Il Messaggero, 22 settembre 2015)

A partire da domani Volkswagen farà i nomi dei responsabili dei test anti-smog truccato sulle auto diesel: il consiglio di supervisione dell’azienda tedesca non si limiterà ad annunciare il successore di Martin Winterkorn alla testa del gruppo ma inizierà anche rivelare chi sono i responsabili della manipolazione tecnologica che infangato la reputazione del colosso dell’auto. Il ministro dei Trasporti tedesco, Alexander Dobrint precisa di non sapere quanti degli 11 milioni di veicoli VW interessati si trovino in Europa. Inoltre Dobrint non sa, al momento se ci siano altre case automobilistiche coinvolte nello scandalo, ma fa sapere che ci saranno dei test a campione sulle emissioni delle auto prodotte da altre compagnie. Dobrint inoltre rende noto che Berlino concordera’ nei prossimi mesi nuovi test sulle emissioni delle auto europee, effettuati su strada e non in laboratorio.