Attualità

La rivolta dei pazienti nella RSA contro il personale

Nella rsa Villa Clementina di Volturara Irpina un’infermiera, positiva ma che continua a prestare servizio nella struttura perche’ nessuno vi puo’ accedere, è stata costretta a cercare riparo in un ripostiglio, dove e’ rimasta fino a quando gli animi non si sono placati

rsa Villa Clementina di Volturara Irpina rivolta pazienti contro personale

Isolati da giorni con una situazione sanitaria che peggiora e ieri la notizia che un’anziana ospite trasferita d’urgenza al pronto soccorso di Avellino è morta dopo poche ore per le complicazioni da Covid. Nella rsa Villa Clementina di Volturara Irpina sono 71 i positivi, tra personale e degenti, e il clima è molto teso. Dopo aver appreso del decesso di una 91enne, alcuni tra i pazienti asintomatici si sono rivoltato contro il personale.

La rivolta dei pazienti nella RSA contro il personale

Un’infermiera, positiva ma che continua a prestare servizio nella struttura perche’ nessuno vi puo’ accedere, è stata costretta a cercare riparo in un ripostiglio, dove e’ rimasta fino a quando gli animi non si sono placati.
Sono intervenuti anche i carabinieri per accertare la situazione. E dall’esterno i familiari dei degenti fanno pressione per avere notizie. La stessa direzione della rsa chiede che l’Asl di Avellino prenda in carico la situazione. Nella struttura non ci sono le attrezzature adeguate per assistere i degenti in caso di situazioni cliniche complesse e anche il personale non e’ sufficiente, oltre che costretto a lavorare nonostante ci siano positivi tra medici, fisioterapisti, assistenti e infermieri. E’ stata avviata una ricerca di altro personale, ma al momento non e’ previsto un cambio. Il direttore Giovanna Nittolo chiede che i pazienti con sintomi vengano trasferiti al piu’ presto.