Attualità

La cittadina tedesca violentata a Villa Borghese

villa borghese

Una donna tedesca di 57 anni è stata violentata e poi legata nuda a un palo la scorsa notte a Villa Borghese. A dare l’allarme è stato un tassista che, intorno all’una transitando a Villa Borghese in viale Washington, ha visto la donna legata nuda a un palo, con nodi ai polsi e alle caviglie e con un fazzoletto in bocca che le impediva di urlare. L’uomo si è fermato, l’ha slegata e ha dato l’allarme alla polizia. Sul posto sono giunte una volante del commissariato Villa Glori e la polizia scientifica. La donna, in stato evidente di choc, è stata poi portata in ambulanza all’ospedale Santo Spirito dove i medici avrebbero riscontrato i segni di una violenza sessuale.

La cittadina tedesca violentata a Villa Borghese

Secondo quanto si è appreso, la donna, che ha riferito di essere in Italia da 6 mesi, è stata aggredita e violentata poco distante dal palo al quale è stata trovata legata. I poliziotti, infatti, hanno rinvenuto nei pressi i suoi abiti e i suoi indumenti intimi. La donna, in evidente stato di choc, ha raccontato in un italiano stentato di essere stata aggredita “da un ragazzo”, che l’avrebbe legata, derubata di 40 euro e costretta a un rapporto sessuale. Nel nostro Paese da circa sei mesi la tedesca non avrebbe una fissa dimora. Il tassista ha immediatamente chiamato i soccorsi e la donna e’ stata trasportata al Santo Spirito per le cure del caso. Sull’episodio indaga la polizia. Un giovane tra i 20 e i 25 anni, di carnagione chiara, con accento dell’est Europa, è il primo identikit fornito agli agenti dalla donna che ha raccontato di essere stata stuprata la notte scorsa a Roma nel parco di Villa Borghese. Secondo quanto emerso finora, la 57enne tedesca ha riferito alla Polizia di vivere di elemosina e di recarsi ogni notte nel parco per dormire. Ieri tra mezzanotte e l’una sarebbe stata avvicinata con una scusa dal giovane che, dopo averla rapinata di pochi euro, l’avrebbe violentata.