Attualità

I minorenni che danno fuoco a un barbone per noia a Chioggia

video barbone a fuoco chioggia

Il Gazzettino oggi racconta una storia che riguarda tre adolescenti, probabilmente minorenni, che bruciano i capelli di un barbone a Chioggia:

Il video gira da alcuni giorni sui social nell’area di Chioggia, dura una decina di secondi e mostra due ragazzi che,con gli accendini, appiccano il fuoco ai capelli di una persona che volta loro le spalle. Ogni volta che un accendino si avvicina ai capelli, si vede una rapida fiammata, che si spegne quasi subito. L’uomo non reagisce in alcun modo e qualcuno potrebbe pensare che sia consenziente.

Ma le cose non stanno esattamente così. C’è chi racconta di un gruppo di adolescenti che ha preso di mira questo diseredato, una volta lanciandogli contro delle uova, un’altra facendolo cadere in uno dei canali cittadini. Leggende metropolitane? Può darsi, ma non è sicuramente una leggenda l’incendio che, un mese fa, è divampato a bordo del Gladiatore, un peschereccio in disarmo che, da qualche anno, è diventato la “casa” di quest’uomo. Un simbolismo impressionante per chi conosce Chioggia: anni fa il Gladiatore era naufragato sulla lunata del Mose, nell’incidente morì un giovane marinaio, “erede” di una famiglia di pescatori.

La barca venne recuperata, riparata e poi abbandonata e adesso offre rifugio a una persona ugualmente abbandonata. Alle forze dell’ordine intervenute, in piena notte, per quell’incendio, che non aveva avuto conseguenze sulla struttura della barca, il povero inquilino aveva raccontato di aver lasciato una candela accesa e di essersi addormentato. Ma era stato davvero così o ha voluto “coprire” qualcuno che gli faceva paura?

Leggi anche: Antonello Nicosia: il collaboratore della deputata di Italia Viva arrestato