Cultura e scienze

Della Valle scende in campo tra le risate del pubblico

della valle

E niente, pare che Diego Della Valle abbia manifestato l’intenzione di scendere in politica in quanto «deluso»:
della valle scende in campo
E quindi la cosa dovrebbe in qualche modo interessarci?

Nei giorni prossimi Diego Della Valle prenderà la decisione. Ha confidato che stavolta non si pone limiti. Che serve una squadra di governo più credibile, più adeguata alla situazione.«Per ora non ha pronto un suo partito», dice un amico caro, che chiede protezione. Perora. «Se Diego scendesse in campo — dice l’amico — la competizione sarebbe difficileper Renzi e per tutti. Si creerebbe un quadro nuovo, con lo stesso effetto della discesa in campo di Berlusconi nel ’94. La differenzaè che Della Valle non èproprietario di televisioni, anchese lo invitano tutti volentieriin tv…».

Non bisogna avere una memoria d’elefante per ricordare l’ultima discesa in campo di Della Valle. Preoccupato, a suo dire, per l’indipendenza del Corriere della Sera, l’imprenditore di Casette d’Ete (meraviglioso borgo del fermano) fece ventilare l’ipotesi di un’offerta pubblica per la Rizzoli, una cosa che lo avrebbe impegnato in prima persona senza chiacchiere e con tanti soldi. Della Valle avrebbe avuto così modo di dimostrarci le sue capacità imprenditoriali in una sfida da far tremare i polsi.

della valle
Diego Della Valle (foto da: Wikipedia)

Com’è finita? E’ finita che Della Valle non ha lanciato nessuna Opa ma ha scritto una lettera a Giorgio Napolitano in cui chiedeva al presidente della Repubblica di espropriare il Corriere per una questione di democrazia. State aspettando la discesa in politica di Della Valle? Magnate tranquilli (cit.).