Fatti

Vaccini, le dieci peggiori regioni nel rapporto somministrazioni/consegne sono di destra

Tra le dieci peggiori, ci sono le quattro governate della Lega: Lombardia, Veneto, Friuli-Venezia Giulia, Molise.

lega bertolaso fontana moratti

Proprio così: le dieci peggiori regioni nel rapporto somministrazioni/consegne dei vaccini sono amministrate dalla destra. I dati sono del Ministero della Salute, e parlano chiaro: all’ultimo posto c’è la Sardegna (che gode però della fortuna di essere l’unica bianca), poi la Calabria, Liguria, Lombardia, Veneto, Sicilia, Umbria, Molise, Fiuti-Venezia Giulia, Basilicata. Eppure il centrodestra si è sempre vantato della propria organizzazione: tra questi (oltre a Donatella Tesei per il Molise, già Lega Nord) c’è il leghista Massimiliano Fedriga, ma ancor di più c’è l’alter ego di Matteo Salvini: niente po’ po’ di meno che Luca Zaia. E, non è finita: c’è il numero uno della regione che ha sempre rivendicato di essere un modello da seguire. Chi? Il signor Attilio Fontana (che con Moratti e Bertolaso ne promettono una dopo l’altra). Ma attenzione, perché non c’è solo la Lega. Anche Forza Italia e simili fanno la loro parte con tutte le altre 7 regioni peggiori. Tra le migliori invece ci sono la Valle D’Aosta, la Provincia di Bolzano, la Puglia e la Campania. Poi Piemonte e Trento.

vaccini fontana Bertolaso Moratti
foto ipp/clemente marmorino
milano 02 02 2021
emergenza coronavirus – covid 19
conferenza stampa presentazione del piano vaccinazioni di regione lombardia
nelal foto guido bertolaso coordinatore del piano vaccinale, presidente regione attilio fontana e letizia moratti vice presidente ed assessore alla salute

Vaccini, la lista delle regioni nel rapporto somministrazioni/consegne

La capolista è la Valle D’Aosta. Ma che significa questo rapporto somministrazioni/consegne? Sarebbe la quantità di vaccini inoculati alla popolazione rispetto a quelli consegnati ma non ancora iniettati. C’è chi dice che è così perché almeno si possono conservare i richiami. Ma a molti questa risposta non convince.

Ecco la lista completa (media nazionale: 76,9%), aggiornata al 19 marzo.

  1. Valle D’Aosta: 86,9%
  2. P.A. Bolzano: 85,8%
  3. Puglia: 82,8%
  4. Campania: 82,1%
  5. Piemonte: 80,5%
  6. Abruzzo: 80,03%
  7. P.A. Trento: 80%
  8. Emilia-Romagna: 79,9%
  9. Toscana: 79,7%
  10. Marche: 79,3%
  11. Lazio: 78,8%
  12. Basilicata: 78%
  13. Friuli-Venezia Giulia: 77,4%
  14. Molise: 77%
  15. Umbria: 76,9%
  16. Sicilia: 75,4%
  17. Veneto: 74,4%
  18. Lombardia: 72,7%
  19. Liguria: 67,5%
  20. Calabria: 66,2%
  21. Sardegna: 63,4%