Attualità

Il turista milanese a Ostuni positivo a COVID-19

Brindisi Report scrive che il turista è rimasto nel pronto soccorso insieme ad altre persone prima dell’esito del test del tampone. Scatta l’indagine epidemiologica su familiari ed eventuali contatti

ospedale perrino brindisi coronavirus turista ostuni

Un turista milanese in vacanza a Ostuni è stato ricoverato all’ospedale Perrino di Brindisi perché trovato positivo al Coronavirus SARS-COV-2. Recatosi in ospedale per problemi neurologici, l’uomo non riscontrava sintomi o febbre. Ma sottoposto al tampone è risultato positivo.

Il turista milanese a Ostuni positivo a COVID-19

Ora dovranno essere tamponati anche i suoi familiari e le persone con cui è entrato in contatto negli ultimi giorni. Il caso non è stato inserito nel bollettino epidemiologico emanato ieri dalla Regione Puglia, che recita zero contagi anche se dopo sei giorni di assenza di decessi un residente in provincia di Foggia è morto a causa del morbo. Salgono i test, a 2350, dopo che ieri ne erano stati processati appena 727. I decessi in totale salgono a 546. Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 191.319 test. Sono 3.910 i pazienti guariti (+12 rispetto a ieri) e 79 i casi attualmente positivi (-14) dei quali appena 12 ricoverati (-6) e nessuno in terapia intensiva. Negli ultimi dieci giorni solo il 3 e il 4 luglio si sono registrati nuovi casi (3 per ciascuna giornata) in Puglia. Il totale dei casi positivi Covid in Puglia dall’inizio dell’emergenza è di 4.535 così divisi: 1.492 nella provincia di Bari (un caso è stato eliminato dal database); 382 nella provincia di Bat; 660 nella provincia di Brindisi; 1.169 nella provincia di Foggia; 522 nella provincia di Lecce; 281 nella provincia di Taranto; 29 attribuiti a residenti fuori regione.

ospedale perrino brindisi coronavirus turista ostuni

Il turista è rimasto però per molto tempo nel pronto soccorso insieme ad altre persone e poi è stato trasferito in radiologia per una TAC. Successivamente ha ricevuto l’esito del tampone. Alla luce di questo nuovo caso di positività, il segretario generale della Fp Cgil Brindisi, Pancrazio Tedesco, esorta l’Asl di Brindisi a non abbassare la guardia. “Il pre triage – ha detto ieri a BrindisiReport il sindacalista – va ripristinato il prima possibile, così come è necessario aumentare le forniture di dispositivi di protezione individuale e predisporre un ingresso separato per i sospetti Covid. Sarebbe un errore arrivare impreparati al mese di ottobre, quando aumenteranno gli accessi per problemi alle vie respiratorie che, facendo i debiti scongiuri, potrebbero sovrapporsi a un ritorno del virus. Quindi l’azienda deve muoversi sin da ora, intanto per recuperare grossi quantitativi di dispositivi di protezione individuale, affinché non si ripeta l’esperienza negativa subita nei primi due mesi della pandemia”. Il 67enne che ora si trova nel reparto di Malattie infettive dell’ospedale Perrino di Brindisi potrebbe essere dimesso a breve: il turista è arrivato qualche giorno fa in auto e in compagnia della moglie, che ora è in isolamento fiduciario. I due soggiornano in una villetta alquanto isolata nelle campagne di Ostuni. Al momento la situazione appare sotto controllo.

Leggi anche: La storia dei 600 positivi arrivati a Roma dal Bangladesh e dei test COVID-19 falsi a 36 euro