Attualità

Tullio Simoncini e il cancro da curare con il bicarbonato alla tv svizzera

Tullio Simoncini, il medico radiato dall’Ordine e condannato per omicidio colposo e frode per aver tentato di curare con il bicarbonato di sodio una serie di pazienti, e poi di nuovo indagato dalla procura di Roma per la morte di un giovane in Albania negli anni scorsi, è stato il protagonista assoluto della trasmissione Patti Chiari della tv svizzera. Maria Roselli e Fabio Pellegrinelli, giornalisti della trasmissione svizzera dedicata ai diritti dei cittadini, si sono messi sulle sue tracce e, grazie a un’inchiesta mascherata, partendo proprio dalla Svizzera italiana, sono arrivati a Roma dove Simoncini riceve i suoi pazienti. Lo fa con visite nella sua casa romana e con la complicità di medici dell’istituto di cura religioso Santa Maria di Leuca, sempre a Roma. All’istituto religioso Santa Maria di Leuca medici compiacenti applicano i cateteri necessari per le infusioni, mentre a Tirana, in Albania, viene somministrata la finta cura, con costi fino a 7.000 euro. Se poi volete anche farvi del male, su Facebook c’è una community dedicata proprio a Tullio Simoncini.