Attualità

Egnazia Shopping Mall: l'outlet di Rosi e gli affari di papà Renzi

Massimo Vanni su Repubblica di oggi racconta oggi delle vicende dell’ultimo presidente di Banca Etruria, Lorenzo Rosi, oggi indagato per le vicende dell’istituto aretino, e di Tiziano Renzi, padre di Matteo Renzi:

Lorenzo Rosi è stato per un quindicennio a capo della Castelnuovese, nata come cooperativa ‘rossa’ del mattone e con lui diventata un po’ meno rossa, considerate le sue radici cattoliche e democristiane. Ma da alcuni anni si occupa di outlet del lusso e di operazioni immobiliari. È fra le altre cose amministratore unico della Egnazia Shopping Mall, una srl con capitale sociale di 10mila euro e sede a Firenze che si occupa proprio di costruzione e gestione di centri commerciali. E che ha oggi due operazioni significative in corso: una a Fasano, nel brindisino, e l’altra a Sanremo, dove i lavori di realizzazione sono già fa tempo avviati. Egnazia Shopping Mall ha tra i propri soci la coop Castelnuovese, di cui Rosi è stato presidente fino al luglio 2014. Ha la società Syntagma, un’altra srl in cui l’ex presidente di Banca Etruria figura come amministratore unico.

tiziano renzi chil post srl

E ha come socio di riferimento la Nikila Invest, la società che fa capo all’ingegnere Ilaria Niccolai e che ha recentemente acquistato da Cassa depositi e prestiti per 23 milioni di euro il vecchio Teatro comunale di Firenze con l’obiettivo di farci una quarantina di appartamenti di lusso e pure un albergo. La stessa Nikila Invest vanta anche una partecipazione del 40% nella Party, che fa capo invece alla famiglia del premier: una srl con sede a Rignano, patria di Matteo Renzi, con capitale sociale di 12.500 euro di cui babbo Renzi, Tiziano, è socio e amministratore unico è la moglie Laura Bovoli, mamma di Matteo. Renzi senior c’entra forse qualcosa con Rosi? Dal punto di vista societario niente: «Non esistono veicoli commerciali o finanziari nei quali Tiziano Renzi sia socio di Lorenzo Rosi», ha del resto precisato il padre del premier attraverso il proprio avvocato Federico Bagattini, quando nei giorni scorsi si sono accesi i riflettori sugli incastri societari e sono partite facili illazioni. La Nikila Invest sta nel mezzo, è soltanto socia di entrambi. «Non sono socio di Tiziano Renzi», ha dovuto smentire lo stesso Rosi.

Leggi sull’argomento: Le indagini su Banca Etruria