Attualità

Terremoto, scossa 4.8 a Rieti, avvertita anche a Roma

amatrice orologio torre civica

Una forte scossa è stata avvertita ad Amatrice (Rieti) alle 6:28, di magnitudo 4.8. Ad Amatrice ci sono stati altri crolli. Nei crolli, a quanto si apprende, non risultano coinvolte le squadre dei vigili del fuoco che stanno continuando a scavare tra le macerie nel paese duramente colpito dal sisma. Per tutta la notte l’Istituto nazionale di Geofisica (Ingv) ha registrato scosse nella zona del Reatino colpita dal sisma del 24 agosto. Alle 2:04 c’è stata una scossa di magnitudo 3.8, alle 6:08 e alle 6:21 di magnitudo 3. Le altre sono state da 2.1 a 2.7.
terremoto amatrice 4.8 magnitudo 1
Subito dopo una nuova scossa è arrivata a Perugia:
terremoto perugia
Quattro nuove scosse di terremoto erano state registrate fra le 2 e le 2:30 al confine tra Marche, Lazio e Umbria, nelle zone già colpite dal sisma. La più forte ha avuto magnitudo 3.8. Le altre 2.3, 2 e ancora 2. Al momento non sembrano avere provocato altri danni. Nelle tendopoli che accolgono la gente del terremoto costretta a fuggire dalle case inagibili, l’attività di protezione civile e volontari non si ferma neppure per un attimo. Nemmeno di notte. Anche qualcuno degli sfollati non riesce a dormire. Come a Fonte di Campo, frazione di Accumoli, epicentro del sima. Un uomo con una felpa azzurra è in piedi alle porte del campo. “Ho controllato la mia casa – dice – perché c’è timore per gli sciacalli. Le porte non chiudono bene”. Tutte le zone sono comunque controllate con attenzione dalle forze dell’ordine, che identificando chiunque si avvicini. A Grisciano, i volontari della protezione civile continuano a essere impegnati con i caschetti dotati di luce in testa e le divise fosforescenti indosso. Il campo è in grado di ospitare un centinaio di persone, ma non è ancora a regime. Lungo la Salaria i fari dei campi segnano la strada. Ci sono tende e mezzi dei soccorritori. Poco prima delle due la terra si sente tremare di nuovo, ma la gente del terremoto, sfinita, sembra non accorgersene. Andrew Cuomo, il governatore di New York, di origini italiane, ha fatto illuminare di verde, bianco e rosso il One World Trade Center di New York, il quarto grattacielo più alto del mondo, in omaggio alle vittime del terremoto in Centro Italia.