Cultura e scienze

Telesalvini: come i Tg RAI continuano a perdere ascolti

neXt quotidiano|

freccero sangiuliano tg2 post - 3

I telegiornali della RAI continuano a perdere ascolti mentre l’Autorità per le Garanzie nelle Telecomunicazioni li richiama per lo strabordare di Matteo Salvini. Ormai tracimante a tutte le ore del giorno e della notte su ogni canale — in particolare Rai2, Mediaset e La7 — neanche stesse ancora al governo. Racconta oggi Repubblica che Salvini è secondo dietro a Conte, superando Mattarella e tutti gli altri leader politici:

Un dato, rilevato dal monitoraggio mensile dell’Agcom, che fa il paio con il crollo degli ascolti dei telegiornali registrato dall’Auditel nell’ultimo anno. Proseguito inesorabile anche in questo inizio 2020. Nelle prime due settimane di gennaio, rispetto allo stesso periodo del 2019, il Tg1 ha infatti lasciato per strada 141 mila spettatori (-0,32% di share) nell’edizione delle 13,30 e 180 mila (-0,34) in quella serale; il Tg2 ha perso 274 mila ascoltatori (-1,56%) alle 13 e 302 mila (-1,05) a cena; il Tg3 185 mila spettatori (-0,84) a pranzo e 124 mila (-0,51) alle 19. Per non parlare delle testate regionali che si sono fatti sfuggire, rispettivamente, 258 mila e 209 mila ascoltatori, pari a quasi un punto in meno di share.

rai telesalvini flop
I numeri degli ascolti dei Tg RAI (La Repubblica, 11 gennaio 2020)

Uno squilibrio a favore della Lega, fonte in passato di richiami rimasti inascoltati, che l’Autorità garante delle Comunicazioni si appresta ora a tradurre in una serie di diffide mirate (preludio a sanzioni pesanti): destinate cioè alle singole testate o reti che meno rispettano il pluralismo informativo. Una nuova grana per l’ad della Tv pubblica all’indomani della debacle sulle nomine, metà delle quali bocciate in cda. Contro cui il Carroccio ha già annunciato un esposto alla Corte dei Conti per danno erariale.

Leggi anche: Come il Tg2 fa campagna elettorale per Salvini con i soldi del canone Rai