Fatti

La storia del tabaccaio fuggito (e poi trovato) con un gratta e vinci da 500mila euro rubato

neXt quotidiano|

gratta e vinci 1

Si è fermata alla sezione “imbarchi” dell’aeroporto di Fiumicino la lunga fuga del tabaccaio napoletano che ieri mattina aveva rubato a una sua cliente un gratta e vinci dal valore di 500mila euro. L’uomo, un 57enne che gestisce una ricevitoria nel quartiere Materdei del capoluogo campano, stava per partire per le Canarie, direzione Fuerteventura.

Con sé non aveva però il tagliando fortunato, che aveva rubato in mattinata a una 69enne dopo che questa gli aveva chiesto se effettivamente il biglietto fosse vincente. Il tabaccaio è stato fermato dalla Polizia di frontiera dopo l’allarme fatto partire dai Carabinieri, che hanno subito iniziato a cercarlo. Per il momento è stato denunciato per furto in stato di libertà: non essendoci misure restrittive a suo carico, l’uomo potrebbe quindi andare dove vuole, anche all’estero.

Il quotidiano napoletano Il Mattino ha riportato questa mattina alcune frasi del figlio che – lontano dai microfoni – si è sfogato difendendo il padre scomparso all’improvviso: “Lasciateci stare. Chi dice che quel biglietto glielo abbiamo venduto noi? E chi dice che la vincita era realmente quella?”.

Secondo le ricostruzioni e le testimonianze, l’uomo avrebbe passato il biglietto sotto il lettore ottico e – una volta appurato che fosse effettivamente vincente – aveva abbandonato il suo locale, salendo in sella a uno scooter e lasciando tutti di sasso. La legittima proprietaria del tagliando ha immediatamente denunciato l’accaduto: l’Agenzia dei Monopoli da cui dipendono le Lotterie Nazionali ha congelato la vincita e sospeso la validità dell’intero lotto di cui faceva parte il biglietto fortunato, e potrebbe anche revocargli la licenza.

Le forze dell’ordine si sono invece messe immediatamente sulle sue tracce, fino al ritrovamento a Fiumicino. La preoccupazione della donna è adesso che l’intera vicenda possa aver compromesso la sua vincita, oltre al fatto che il gratta e vinci da mezzo milione non è ancora stato materialmente ritrovato.