Fatti

Le quattro suore morte dopo che il loro pulmino è finito in una scarpata sulla A16

@neXt quotidiano|

Suore morte

Stavano tornando da un fine settimana di esercizi spirituali a Formia, quando il pulmino su quale erano a bordo è uscito fuori strada, schiantandosi in una scarpata. A bordo c’erano una dozzina di suore e quattro di loro sono morte a causa di quell’incidente. Il tutto è avvenuto nella tarda serata di domenica, sull’autostrada A16 all’altezza di Cerignola. Ancora da chiari le cause di quello sbandamento fatale che ha provocato lo schianto del mezzo. Oltre alle 4 vittime ci sarebbero almeno 9 feriti.

Suore morte in un incidente sulla A16, 4 vittime e 8 ferite

L’incidente è avvenuto attorno alle 18.30 nel tratto dell’Autostrada che collega Napoli e Canosa, tra i comuni di Candela e l’uscita di Cerignola Ovest. Secondo le prime informazioni, le quattro vittime sono Suor Mara, Suor Candida, Suor Vérène (originaria del Rwanda) e Suor Nicoletta. Le prime tre vivano all’interno dell’Istituto di Bari, mentre l’ultima risiedeva a Barletta. Tutte erano partite dalla Puglia per partecipare a quegli esercizi spirituali organizzati a Formia, nel basso Lazio (in provincia di Latina).

E oltre alle quattro suore morte, ci sono almeno altri 9 feriti (compreso l’autista del pulmino) di cui ancora non si conoscono le condizioni di salute. Sul posto, subito dopo l’incidente, sono arrivati i mezzi dei vigili del fuoco, delle forze dell’ordine e dei soccorsi. Tre delle quattro vittime sarebbero morte sul colpo a causa dell’impatto del mezzo nella scarpata. La quarta, invece, sarebbe stata sbalzata fuori dal pulmann, morendo per l’impatto con il suolo. Nelle prossime ore si continuerà a lavorare per capire cosa abbia provocato l’incidente.

(foto: da TGR Rai)