Attualità

Sister of the Valley: ecco a voi le suore che coltivano cannabis terapeutica

suore cannabis terapeutica sisters of the valley - 1

In California la legge non consente ancora la coltivazione della Marijuana per uso personale e per uso commerciale. Certe produzioni vengono tollerate, anche in virtù della legge che ha legalizzato la vendita di cannabis terapeutica, ma molte città si stanno muovendo per tentare di limitare non solo le coltivazioni commerciali ma anche l’autoproduzione che pur non essendo una pratica completamente legale era stata tollerata per parecchio tempo. Il motivo è che il Governatore della California ha firmato una legge che impone agli organismi locali di promulgare nuove normative rispetto alla coltivazione di cannabis ad uso terapeutico. Nonostante ciò in California, nella cittadina di Merced, ci sono due persone che sono devote alla coltivazione e alla vendita di marijuana ad uso terapeutico, e per giunta sono due suore si tratta delle Sisters of the Valley.

suore cannabis terapeutica sisters of the valley - 2
Sorella Kate (a sinistra) e Sorella Darcy, le due suore della marijuana (fonte: Facebook.com)

Prima di iniziare a raccontare la storia delle due suore che producono e vendono cannabidiolo devo darvi una brutta notizia: Sister Kate e Sister Darcy non sono due suore. Almeno, non nel senso cristiano e cattolico del termine. Le due donne però adorano vestirsi da suore, e ritengono che la loro sia una missione per alleviare la sofferenza dei malati (in your face Casa Sollievo della Sofferenza). E se non è una missione per conto di Dio questa ditemi voi cosa lo è davvero. Del loro lavoro hanno parlato il Daily Beast, Vice e pure il Washington Post perché se è vero che l’abito non fa il monaco e che Kate dice di essere una “suora per caso” non è la prima volta che la marijuana viene associata al divino (anche se Kate dice che una bella canna e un buon bicchier di vino sono meglio).
suore cannabis terapeutica sisters of the valley - 3
Ma se non sono cattoliche e se non sono suore, perché allora indossare il velo? A Vice Kate ha spiegato che a modo loro anche le Sister of the Valley sono un ordine religioso, solo che la religione è la New Age (che tutti credevano estinta con la fine degli anni Novanta). Ecco quindi che si scopre che Kate è una femminista, vegana, che adora la Madre Terra e che è in perfetta connessione con i cicli lunari. Ma alla fine quello che conta per loro è la medicina (così chiamano il cannabidiolo) che non è una sostanza per sballarsi ma per poter aiutare i malati. Perché se è vero che non ci sono certezze scientifiche a proposito di affermazioni come quella della marijuana che cura il cancro uccidendo le cellule tumorali (e ci sono pochi studi sugli effetti della Marijuana nel trattamento delle crisi epilettiche) è vero invece che il CBD (che ha un basso contenuto di THC) estratto dalla marijuana può essere usato nelle cure palliative per i malati terminali e per le terapie del dolore. La “sorellanza” delle due suore californiane va compresa quindi nell’ambito di una cultura della cannabis leggermente diversa da quella di chi la usa “a scopo ricreativo”. Ed è per questo che le consorelle si sono fatte promotrici di una petizione online per “salvare” la Marijuana terapeutica californiana.

Il tutto ovviamente in nome del dono che l’Universo ha fatto alla valle della California e nel convincimento che un giorno la scienza dimostrerà che le preghiere delle due Suore del CBD trasferiscono veramente dell’energia cosmica nelle piante e nella medicina in grado di curare i malati e donare conforto ai sofferenti.

one day science will prove that there’s actually a transference of energy where we do our prayers with the medicine, and that travels with the medicine to the people

homer marijuana