Fatti

#Stellicidio: la petizione al MoVimento 5 Stelle

Su Change.org è stata pubblicata una petizione indirizzata a capi, parlamentari ed altri eletti del MoVimento 5 Stelle e firmata da un comitato promotore che comprende espulsi e persone che hanno abbandonato i grillini in questa legislatura o diffidati per altri motivi. L’elenco dei promotori e degli estensori:

*Cittadini e Cittadine Italiani iscritti/e al Movimento 5 Stelle
Sigg. Giuseppe Lanzetta – Silvia Nascetti – Francesca Sittinieri
*Cittadini e Cittadine Italiani già iscritti/e al Movimento 5 Stelle
Sigg. Bachisio Canu – Monica Casaletto – Bartolomeo Pepe – Domenico Pirrottina –
Rossano Recchia – Marco Valiani
*Cittadini e Cittadine Italiani
Sigg. Anna De Natale – Luigi Vittorio Fabbiano – Francesco Spaziosi – Marco Tognetti
ESTENSORI DELLA PETIZIONE: Silvia Nascetti – Marco Tognetti – Marco Valiani

Gli estensori chiedono di firmare la petizione per questo motivo:

LEGGETE E FIRMATE la nostra petizione per portare definitivamente alla luce il grande inganno perpetrato ai danni di tutti i cittadini italiani dai padroni del Movimento 5 Stelle, che oltre a tradire milioni di persone, hanno anche fatto in modo di far perdere criminalmente le speranze di un definitivo e radicale cambiamento della politica italiana, allontanando forse in modo definitivo dalle urne molti di coloro che si erano riavvicinati alla politica dopo lunghi anni di astensionismo e di sfiducia in qualsiasi possibile rivoluzione democratica.

E chiedono che vengano annullate tutte le espulsioni, che sia convocata l’assemblea annuale e varie modifiche dello Statuto con voto:

1. che all’interno della vita associativa ed organizzativa del “Movimento 5 Stelle” trovi completa ed effettiva attuazione l’art.49 della Costituzione, in particolare a rendere concreta la partecipazione degli iscritti per concorrere alla vita associativa politica, con metodo democratico nonché il rispetto di tutte le norme che l’assicurano, in particolare quelle previste dalla Legge 13/2014 e della L. 441/1982 e successive modificazioni;
2. che, in osservanza delle norme di cui al Codice Civile, nonché dello Statuto registrato e L. 13/2014, sia:
2.a. assicurata la trasparenza e l’accesso alle informazioni relative al proprio assetto statutario, agli organi associativi, al funzionamento interno e ai bilanci, compresi i rendiconti, anche mediante la realizzazione di un sito internet che rispetti i principi di elevata accessibilità, anche da parte delle persone disabili, di completezza di informazione, di chiarezza di linguaggio, di affidabilità, di semplicità di consultazione, di qualità, di omogeneità e di interoperabilità;
2.b. regolarmente convocata dagli amministratori la ivi prevista Assemblea annuale, finora mai indetta ai sensi e per gli effetti dell’art. 20 c.c. nemmeno una volta l’anno dalla costituzione dell’associazione ad oggi;
2.c. resa nota la situazione patrimoniale e di reddito dell’Associazione “Movimento 5 Stelle”, sia relativamente alle “Entrate” ivi comprese le donazioni, i contributi o erogazioni liberali, le quote associative, i lasciti o eredità, redditi e proventi patrimoniali, eventuale ammontare del 2 per mille IRPEF, ecc. le fonti e gli importi dell’eventuale finanziamento pubblico e/o privato, ovvero l’indicazione di quanto ricevuto, direttamente o a mezzo di comitati costituiti a sostegno, comunque denominati, a titolo di liberalità ecc., e sia relativamente alle “Uscite” analiticamente dettagliate e classificate;
2.d. resa nota la società di revisione o il revisore legale iscritto nell’apposito registro, obbligatori ai sensi della L. 13/2014 e in riferimento alle disposizioni di cui all’art. 9, comma 1, della L. 96/2012;
2.e. resa nota, ai sensi dell’art. 24 c.c., la procedura adottata e le gravi motivazioni che hanno determinato le esclusioni di moltissimi iscritti o diffide a Meetup, non risultando né essendo state rese note le relative deliberazioni dell’eventuale Assemblea o organi statutari regolari;
2.f. reso noto il criterio di scelta dei n° 5 componenti del c.d. “Direttorio”, nonché le loro funzioni, poteri e attribuzioni in ordine alla vita associativa politica ed organizzativa;
3. che in conformità e attuazione effettiva delle norme della Legge 13/2014 nonché del Regolamento M5S 2014, vengano modificati, mediante una democratica partecipazione e votazione, sia lo Statuto e sia il Regolamento 2014 dell’Associazione “Movimento 5 Stelle” sulla base di quanto su esposto;
4. che vengano annullati tutti i provvedimenti di espulsione degli iscritti e dei Parlamentari finora effettuati in violazione delle norme prefate in premessa.

I firmatari chiedono anche «che siano resi noti i seguenti dati ed informazioni, relativi ai componenti di Staff e/o Risorse Umane anche con funzioni tecniche ovvero incaricati altresì al trattamento dei dati personali degli iscritti, agli Assistenti dei Gruppi parlamentari M5S di Camera e Senato nonché del Parlamento Europeo, sia ai Collaboratori dei Parlamentari M5S di Camera e Senato e Parlamento Europeo, nonché agli Esperti e Consulenti a vario titolo incaricati e retribuiti con soldi pubblici ivi compresi i rimborsi ai parlamentari; per tutti siano essi cessati che attualmente impegnati nel M5S» e precisazioni sul rispetto della privacy nei voti. Il profilo dedicato su Facebook pubblica il dettaglio della petizione, pagina per pagina: