Attualità

Sta circolando il nome di Mario Giordano per la direzione del Tg2

neXt quotidiano|

Mario Giordano Tg2

La direzione del Tg2 è rimasta vacante dopo la nomina di Gennaro Sangiuliano, chiamato da Giorgia Meloni a guidare il Ministero della Cultura. Tutto ciò si inserisce in un contesto ancor più complesso: a ogni cambio di governo (e non solo di legislatura) la televisione pubblica è destinata a subire riassestamenti, con pedine che cambiano di posizione. Perché lo sappiamo: la Rai è da sempre soggetta a influenze (almeno nell’organizzazione interna) da parte della politica partitica. E ora è tempo di nuove nomine e da qualche giorno si è fatto insistente il nome di Mario Giordano alla direzione degli spazi informativi del secondo canale.

Mario Giordano potrebbe diventare il direttore del Tg2

A riportare la notizia è stato Il Fatto Quotidiano, poi ripreso anche da Il Tempo. Perché nelle idee di Giorgia Meloni – e di chi è al suo fianco al governo – i nomi per la direzione del Tg2 orbitano ovviamente nell’emisfero ideologico della destra italiana. E il primo nella lista, in ordine gerarchico, ci sarebbe Nicola Rao: attualmente vicedirettore del Tg1 e con un passato di lungo corso tra viale Mazzini e gli studi di Saxa Rubra.

E a una spanna di distanza da lui ci sarebbe – ribadiamo, ancora non vi è alcuna conferma ufficiale – il nome di Mario Giordano. Il conduttore di Fuori dal Coro, in onda su Rete4, non sta vivendo un rapporto felice e sereno con Mediaset. Alcune punzecchiature sono arrivate soprattutto durante i due anni abbondanti di pandemia, soprattutto per le posizioni del giornalista sui vaccini e sui provvedimenti presi dai governi per cercare di contenere la curva dei contagi. Ma, con il nuovo corso governativo guidato da Giorgia Meloni, ecco che il suo futuro potrebbe essere lontano dagli studi di Cologno Monzese, verso la Rai. Verso il Tg2 con un impronta “sovranista” già lasciata da Sangiuliano.

(foto: da “Fuori dal Coro”, Rete4)