Attualità

Lo spreco di cibo nel mondo

«Un mondo a fame zero è possibile»: a parlare è José Graziano da Silva, 65 anni, direttore generale della Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Alimentazione e l’Agricoltura(Fao) dal 2012.Il suo mandato scadrà a luglio. La Fao userà l’Expo dedicata al tema della Nutrizione come vetrina per fare il punto sui risultati ottenuti e rilanciare l’agenda del post 2015, come spiega il direttore Graziano da Silva: «Grazie al lavoro fatto sul primo Obiettivo del Millennio,ossia dimezzare la percentuale di affamati rispetto al 1990/92,l’incidenza della fame sulla popolazione globale è diminuita di circa il 40 per cento, passando dal 18,7 all’11,3 per cento.Nello stesso periodo, oltre 200milioni di persone sono uscitedalla fame. Il nostro impegno,adesso, è eliminarla del tutto».Da Silva sarà uno dei relatori allagiornata di lavoro che si svolge sabato a Milano, in preparazione del documento che sarà eredità di Expo. L’infografica della FAO sullo spreco di cibo per area geografica.
 
 
 

lo spreco di cibo nel mondo
L’infografica del Corriere della Sera sullo spreco di cibo nel mondo