Fatti

I tre soccorritori del 118 che salvano una donna di 37 anni con 75 minuti di massaggio cardiaco

Lei ha 37 anni, una bambina piccola e adesso non sarebbe più qui se non fosse per la determinazione di Rocco Paglia, Domenico Barrea e Raffaele Urbano, i soccorritori del 118 di Foggia che non si sono mai arresi praticandole il massaggio cardiaco a mani nude per 75 minuti

118 foggia massaggio cardiaco

Lei ha 37 anni, una bambina piccola e adesso non sarebbe più qui se non fosse per la determinazione di Rocco Paglia, Domenico Barrea e Raffaele Urbano. I tre, rispettivamente autista soccorritore, infermiere e soccorritore del 118 di Foggia hanno praticato a turno il massaggio cardiaco alla donna per 75 minuti, salvandole la vita.

I tre soccorritori del 118 che salvano una donna di 37 anni con 75 minuti di massaggio cardiaco

È successo tutto sabato scorso: è sera e il 118 di Castelluccio Valmaggiore riceve una chiamata “codice rosso”. All’arrivo i tre trovano una donna, giovane, stesa sul letto, incosciente, cianotica. Rocco Paglia, Domenico Barrea e Raffaele Urbano capiscono che non c’è tempo da perdere e iniziano a praticarle il massaggio cardiaco, poi le somministrano, con l’autorizzazione del medico dalla centrale, anche una dose di adrenalina. Sembra che non ci sia niente da fare ma loro continuano. Si alternano per non smettere mai. 75 minuti lunghissimi fino a che c’è un segnale: “Non ci siamo mai arresi, fino allo sfinimento – racconta Rocco Paglia a Repubblica Bari – . Abbiamo praticato il massaggio cardiaco a mano per 75 interminabili minuti. Poi il miracolo: abbiamo sentito un leggerissimo respiro, quasi un soffio”. La donna superato il momento peggiore per l’arresto cardiaco viene immediatamente trasportata al pronto soccorso di Foggia. Dopo quel primo respiro riprende conoscenza, addirittura riesce a parlare. Loro piangono lacrime di gioia e spiegano “Non potevamo mollare”. Lei ora, così come la sua famiglia e tutta la città li considera degli eroi: “Vi ringrazierò per tutta la vita”.