FAQ

Cosa è la Sindrome di Tourette che ha colpito Alessandro Borghi

Nel corso di un’intervista pubblicata questa mattina dal Corriere della Sera, l’attore protagonista di Suburra Alessandro Borghi ha rivelato di essere affetto dalla Sindrome di Tourette

alessandro borghi tourette

“Di brutto avevo anche che prendevo in giro gli altri in un modo mutuato  dall’ambiente popolare da cui venivo. Le parole hanno un peso. L’insulto fa male. È successo pure a me. A lungo ho pensato di avere dei tic, invece era Sindrome di Tourette. Sente che ogni tanto ho un respiro strano? Sono spasmi. È una sindrome neurologica, con vari sintomi: io ho gli spasmi o mi soffio sulle dita”. Alessandro Borghi si racconta in un’intervista al Corriere della Sera e rivela di essere affetto – in forma lieve – dalla sindrome di Tourette, un disturbo neurologico caratterizzato da tic multipli ripetuti, verbali e/o fisici.

Alessandro Borghi e la sindrome di Tourette

Una volta scoperto di soffrire di questo disturbo, Borghi confessa di aver smesso di “considerarlo un problema” e racconta come è riuscito lo stesso a portare avanti la sua carriera da attore senza risentirne, dandosi “una spiegazione poetica”: “Il mio lavoro è mettermi nei panni di un altro, l’altro la Tourette non ce l’ha e quindi, in quel momento, neanch’io”.

E in effetti quello di Alessandro Borghi è un curriculum di tutto rispetto: protagonista della serie Suburra, vincitore del David di Donatello come miglior attore protagonista per “Sulla mia Pelle”, il film sulla vita (e la morte) di Stefano Cucchi. E poi ancora: “Diavoli” con Patrick Dempswy e “Le otto montagne di Felix van Groeningen”. Ha appena 35 anni ma da piccolo non credeva che la recitazione sarebbe stata la sua strada. Nel colloquio con il Corriere menziona anche il momento della svolta, quando ricevette una telefonata da Sollima per Suburra: “Quando mi scelse si era rotto il bidet, l’avevo smontato, attraversavo la strada col bidet in braccio. Squilla il cellulare. Era lui. Mi è venuto un infarto. Poi mi ha detto: vedrai che tutto quello che farai andrà bene. Ho pensato: se si fida così tanto avrà ragione, mica è scemo”.

Cos’è la sindrome di Tourette

I ripetuti tic che colpiscono chi è affetto dalla Sindrome di Tourette consistono in suoni e spasmi muscolari improvvisi . I sintomi compaiono solitamente tra i quattro e i dieci anni di età e si acuiscono fino ai 12. Il disturbo è molto più comune negli uomini che nelle donne. Tra i tic più comuni: scrollare le spalle, fare smorfie, scuotere il capo, tirare fuori la lingua, toccare, mandare baci. La Sindrome di Tourette è anche caratterizzata da uno o più tic vocali, come grugniti o mugolii, schiocchi di lingua, fischi, parolacce, tosse o gorgoglii. Il trattamento dipende dalla gravità del disturbo. Quando la disabilità è lieve non è consigliata alcuna terapia. Quando la disabilità va da moderata a grave è necessario intraprendere un percorso di terapia cognitivo-comportamentale (habit reversal) e può essere necessario affiancare una terapia farmacologica.