Fatti

Si fece immortalare vestito da nazista, ora l'uomo di Giorgia Meloni è alla festa dell'Unità

neXt quotidiano|

bignami fratelli d'Italia sinistra festa dell'Unità

Si è scatenato il caos politico attorno al nome di Galeazzo Bignami in queste ore. La Festa dell’Unità di Bologna che si terrà il prossimo due settembre aveva tra i relatori anche l’uomo di Giorgia Meloni al cospetto delle due torri, e tanti saluti a quella festa di sinistra che doveva rimanere di sinistra.

Nella sala Nilde Iotti avrebbe dovuto parlare anche Bignami, non uno del governo. Non uno dell’ampia coalizione a cui la politica di questi tempi ci ha abituati. Un politico che non troppo tempo fa per goliardia si faceva immortalare vestito da nazista. Come se potesse essere una cosa che ancora faccia ridere.

L’uomo di Giorgia Meloni alla Festa dell’Unità, tanti saluti alla sinistra: le reazioni

Una decisione che aveva davvero infastidito il pubblico della Festa dell’Unità, in questi anni costretta ad ingoiare bocconi amari troppo spesso. Ma questo sarebbe stato davvero troppo.

Provvidenziale l’intervento di Enrico Letta, il Segretario del partito questa volta ha preso la situazione in mano e ha cancellato l’invito a Bignami. Una decisione di polso che poco si confà al carattere di Letta ma che tanto è piaciuta ai tesserati dem. Nel giorno in cui Sala promuove il tesserino dell’antifascismo, Letta impedisce ad un eletto di Fratelli d’Italia di parlare alla festa della sinistra.