Attualità

Le lacrime di Andriy Shevchenko: "Italiani, aprite il cuore per la mia gente" | VIDEO

@neXt quotidiano|

Andriy Shevchenko

Quell’invasione, quella guerra, quei missili e quelle vittime innocenti. Concetti e storie che sono racchiuse in quelle lacrime trattenute dagli occhi di Andriy Shevchenko. L’ex calciatore, in collegamento con Fabio Fazio a “Che Tempo che Fa”, ha lanciato un accorato appello agli italiani, affinché aprano le proprie porte e il proprio cuore ai suoi connazionali in fuga da quella guerra in cui sono sprofondati per volontà di Vladimir Putin.

Shevchenko in lacrime mentre parla della situazione in Ucraina

L’ex calciatore si commuove parlando della situazione in cui è sprofondato il suo popolo dopo l’invasione russa e si rivolge alla sua seconda patria, l’Italia, che lo ha accolto anni fa e lo ha reso grande.

“Non riesco a vedere certe immagini senza lacrime. Quando sono arrivato in Italia, l’Italia mi ha aperto il cuore. Mi avete fatto sentire come uno di voi: io vi sento come la mia seconda patria. Ora lo chiedo a voi: italiani, aprite il cuore alla nostra gente. Abbiamo bisogno del vostro aiuto. So che l’Italia sta aiutando molto e vi ringrazio”.

Andriy Shevchenko ha poi proseguito con la sue testimonianza di quel che sta accadendo a Kyiv e nelle altre città dell’Ucraina, facendo sponda su storie personali e della sua famiglia.

“In Ucraina ho ancora mia mamma, mia sorella e altri parenti. Li sento tutti i giorni. Sono molto preoccupato: rimanere è stata una loro scelta. Loro stanno in una zona vicina a Kyiv: non riesco a vedere ciò che sta accadendo al mio paese senza piangere. Mi raccontano la verità della situazione in Ucraina, città bombardate, bambini e anziani uccisi. Ho seguito qualche trasmissione, ho visto che l’Italia è al corrente di tutto ciò che sta succedendo: l’unico messaggio che possiamo dare è di pace. Dobbiamo cercare di convincere la Russia a fermare il fuoco, trovare soluzioni diplomatiche per fermare questa guerra”.

(foto e video: da “Che Tempo che Fa”, RaiTre)