Cultura e scienze

Sergio Bonelli Editore, Martyn Mystére e l’accusa di plagio del disegnatore

Una  denuncia per violazione del diritto d’autore intentata dal disegnatore Roberto Cardinale contro gli sceneggiatori della “Sergio Bonelli Editore” per cui lavora

sergio boneli editore martyn mystére

Il Fatto Quotidiano racconta oggi in un articolo a firma di Alan David Scifo di una  denuncia per violazione del diritto d’autore intentata dal disegnatore Roberto Cardinale contro gli sceneggiatori della “Sergio Bonelli Editore” per cui lavora:

“Dal 2014 ritrovo il mio materiale già pubblicato, sceneggiature e disegni, in svariati numeri di Orfani, Dylan Dog, Nathan Never – spiega Cardinale -. Addirittura anche degli inediti interamente ripresi”. Il fumettista da quasi 30 anni lavora come disegnatore per la serie di Martin Mystère, ma da sei combatte contro alcuni tra i più noti sceneggiatori di fumetti italiani che avrebbero attinto a piene mani dal suo materiale.

Perno di questa vicenda, che ha dato vita a un processo contro diverse figure della Bonelli, è Roberto Recchioni, curatore di Dylan Dog e di Orfani, che secondo Cardinale continuerebbe a plagiare ancora oggi. A ritroso però la figura che sembra dare avvio a tutto è Manfredi Toraldo, grafico, insegnante ed editore, il quale avrebbe ricevuto il materiale inedito da Danilo Chiomento, per la casa editrice “Allagalla ” interessata a pubblicare Kepher, personaggio di Cardinale.

sergio boneli editore martyn mystére
Foto da: Facebook

Il materiale dato alla casa editrice torinese, consegnato solo per una valutazione, finisce in altre opere delle edizioni Bonelli e della Shockdom. “Diedi il materiale ad ‘Allagalla’, per la scuola in cui insegna Toraldo per mostrare il lettering di Kepher. Ma loro hanno ripreso i personaggi, trama, disegni”. La sceneggiatura arriva poi nelle mani di Roberto Recchioni e di Davide Rigamonti, curatore della serie Odessa e sceneggiatore di Nathan Never, di Lucio Staiano, direttore della casa editrice Shockdom e dello sceneggiatore Antonio Silvestri (Tauro).

Tutti ad oggi coinvolti nella causa, e dopo la denuncia uniti anche nel lavoro: dopo l’inizio del processo, infatti, Manfredi Toraldo, ad oggi contumace, è diventato sceneggiatore della serie dello stesso Davide Rigamonti. Insieme infatti firmeranno il nuovo numero di Odessa.

Cardinale, da diversi anni, dopo la denuncia non disegna quasi più: “La Bonelli ha creato eroi senza macchia, come Tex o Zagor, spero che prendano spunto da loro”.

Leggi anche: Riccardo Barbisan: il consigliere regionale della Lega che prende il bonus e dà la colpa al commercialista