Cultura e scienze

Sergio Bonelli Editore, Martyn Mystére e l'accusa di plagio del disegnatore

neXt quotidiano|

sergio boneli editore martyn mystére

Il Fatto Quotidiano racconta oggi in un articolo a firma di Alan David Scifo di una  denuncia per violazione del diritto d’autore intentata dal disegnatore Roberto Cardinale contro gli sceneggiatori della “Sergio Bonelli Editore” per cui lavora:

“Dal 2014 ritrovo il mio materiale già pubblicato, sceneggiature e disegni, in svariati numeri di Orfani, Dylan Dog, Nathan Never – spiega Cardinale -. Addirittura anche degli inediti interamente ripresi”. Il fumettista da quasi 30 anni lavora come disegnatore per la serie di Martin Mystère, ma da sei combatte contro alcuni tra i più noti sceneggiatori di fumetti italiani che avrebbero attinto a piene mani dal suo materiale.

Perno di questa vicenda, che ha dato vita a un processo contro diverse figure della Bonelli, è Roberto Recchioni, curatore di Dylan Dog e di Orfani, che secondo Cardinale continuerebbe a plagiare ancora oggi. A ritroso però la figura che sembra dare avvio a tutto è Manfredi Toraldo, grafico, insegnante ed editore, il quale avrebbe ricevuto il materiale inedito da Danilo Chiomento, per la casa editrice “Allagalla ” interessata a pubblicare Kepher, personaggio di Cardinale.

sergio boneli editore martyn mystére
Foto da: Facebook

Il materiale dato alla casa editrice torinese, consegnato solo per una valutazione, finisce in altre opere delle edizioni Bonelli e della Shockdom. “Diedi il materiale ad ‘Allagalla’, per la scuola in cui insegna Toraldo per mostrare il lettering di Kepher. Ma loro hanno ripreso i personaggi, trama, disegni”. La sceneggiatura arriva poi nelle mani di Roberto Recchioni e di Davide Rigamonti, curatore della serie Odessa e sceneggiatore di Nathan Never, di Lucio Staiano, direttore della casa editrice Shockdom e dello sceneggiatore Antonio Silvestri (Tauro).

Tutti ad oggi coinvolti nella causa, e dopo la denuncia uniti anche nel lavoro: dopo l’inizio del processo, infatti, Manfredi Toraldo, ad oggi contumace, è diventato sceneggiatore della serie dello stesso Davide Rigamonti. Insieme infatti firmeranno il nuovo numero di Odessa.

Cardinale, da diversi anni, dopo la denuncia non disegna quasi più: “La Bonelli ha creato eroi senza macchia, come Tex o Zagor, spero che prendano spunto da loro”.

Leggi anche: Riccardo Barbisan: il consigliere regionale della Lega che prende il bonus e dà la colpa al commercialista