Fatti

Se l'Europa muore di referendum

referendum ue brexit

Una serie di sondaggi pubblicati un paio di giorni fa da Le Monde spiegano perfettamente lo Stato dell’Unione (Europea) e la situazione del consenso generale intorno all’euro e all’UE. Il sondaggio è stato effettuato alla fine di febbraio dall’Università di Edimburgo e ha riguardato ottomila cittadini in sei paesi europei (Germania, Francia, Polonia, Irlanda, Spagna e Svezia) e prende piede dal referendum sulla Brexit. Lo studio è il primo a fare il punto sull’umore dell’opinione pubblica europea riguardo il dibattito aperto nel Regno Unito. Tra tutti gli europei intervistati, i francesi sono i più favorevoli all’addio all’UE del Regno Unito nell’UE, ma, allo stesso tempo, i francesi vorrebbero anche per la propria nazione le misure anti-immigrazione che David Cameron ha ottenuto per il suo paese.

Se l’Europa muore di referendum

Per quasi la metà dei francesi la “Brexit”, ovvero l’uscita del Regno Unito dalla UE, non sarebbe un disastro: il 44% pensa che “la Gran Bretagna debba lasciare il UE “, mentre solo il 27% dei tedeschi e il 19% degli spagnoli condivide questo punto di vista.
referendum ue
Francesi e svedesi poi pensano in maggioranza che l’economia del Regno Unito trarrebbe beneficio dal Brexit, al contrario di tedeschi che si aspettano per il 56% effetti negativi: come sappiamo, gli effetti negativi, secondo le analisi, dovrebbero invece superare quelli positivi per Londra. L’indagine illustrata da Le Monde spiega anche che in maggioranza nei sei paesi si vorrebbe mantenere Londra nell’UE, anche se i francesi sono i più riluttanti (56%), a differenza di tedeschi (73%) e polacchi (80%).
referendum ue 1
Al contrario, solo il 40% dei francesi ritiene che l’UK nell’UE sia un bene per l’Unione Europea, contro il 48% dei tedeschi e il 68% degli irlandesi, che dipendono da Londra nell’export. I due terzi di francesi e tedeschi pensa che la Brexit avrebbe un impatto minimo o nullo sulla loro vita. Pochi sono anche quelli che vorrebbero che i privilegi di Londra siano estesi pur di farla rimanere nella UE e quelli che vorrebbe mantenere il mercato unico anche in caso di uscita del Regno Unito dall’UE. Nei sei paesi e in particolare in Germania (62%), gli elettori intervistati ritengono che le riforme dell’UE dovrebbero applicarsi a tutti gli Stati membri, mentre solo un quarto accetta che Londra goda di un trattamento speciale.
referendum ue 2
Tanti poi sono quelli che vorrebbero privare dei benefici del sociale i cittadini europei che vengono a vivere in Francia nei primi quattro anni di permanenza nel paese (32% dei francesi, 23% dei tedeschi e 17% degli svedesi).

Un laboratorio per altri referendum?

I francesi si distinguono anche per la loro relativa propensione ad accettare la fine della libera circolazione dei lavoratori in Europa: il 25% vuole porre fine a questo principio fondatore dell’Unione europea, mentre il 35% ancora lo sostiene.
referendum ue 3
In ogni caso in Francia è spiccata la simpatia per la decisione di effettuare un referendum sull’Unione Europea nel Regno Unito: I francesi (53%) sono gli unici ad essere in maggioranza sostenitori della consultazione contro il 45% dei tedeschi e il 47% degli spagnoli. “Il referendum britannico è un laboratorio per gli altri referendum in Europa. Potrebbe produrre effetti devastanti “, ha commentato Anand Menon, professore di politica europea al King College di Londra e direttore di “UK in a changing Europe”, rete di ricercatori che lavora sulle relazioni tra il Regno Unito e UE.
referendum ue 4
L’estrema destra francese può gioire per questi numeri?, si chiede il quotidiano. Non proprio, visto che i sostenitori di un referendum sull’uscita della Francia dall’Unione Europea sono però ancora ben lontani dal voler lasciare l’Unione: il 45% dei francesi in una consultazione voterebbe per rimanere in Europa, contro il 33% di chi vorrebbe andarsene e il 22% di indecisi. I tedeschi che vorrebbero rimanere in Europa sono invece il 60%. Molti di più i polacchi (66%) e gli spagnoli (68%). C’è poi una minoranza piuttosto robusta (il 30%) che vorrebbe un’Unione Europea forte o sogna un governo unico federale per l’Europa. Inguaribili romantici.