Attualità

Scontri a Piazza Syntagma, la polizia carica

Scontri esplosi in Piazza Syntagma, nel centro di Atene, tra lancio di molotov e lacrimogeni. Un gruppo, probabilmente di anarchici, con caschi, estintori e magliette nere ha fatto irruzione nella piazza con il lancio di bombe carta e petardi, ai quali la polizia ha risposto con i lacrimogeni. Stasera il parlamento voterà sul piano imposto dall’Eurosummit ad Alexis Tsipras per il terzo salvataggio della Grecia. Non voterà per il piano la viceministra alle Finanze Nantia Valavani e la presidente del Parlamento, Zoe Konstantopoulou.

scontri atene syntagma
Foto su twitter degli scontri a Piazza Syntagma

Gli antagonisti di ‘Kontra’ distribuiscono un volantino intitolato ‘O rivoluzione o niente’. I militanti di ‘Piattaforma di sinistra’, l’ala radicale di Syrizia, cantano slogan come ‘Non diamo le nostre case alle banche’ e ‘Prendete i memorandum e andatevene’. Le strade attorno in piazza Syntagma sono controllate dai poliziotti in tenuta antisommossa, ma non si vedono cariche. Alcuni degli organizzatori della manifestazione gridavano al megafono di non accettare le provocazioni. La piazza si è rapidamente svuotata ma i ristoranti vicini continuano a lavorare.


Alcuni manifestanti a volto coperto hanno gettato molotov sulla polizia, presente in massa sulla piazza, e gli agenti hanno risposto con un lancio di lacrimogeni. In piazza c’è qualche migliaio di persone che protestano contro il pacchetto.


Intanto la plenaria del parlamento greco, alle 20 di Atene (le 19 in Italia) non è ancora cominciata. Inizialmente prevista per le 19, è stata rinviata perché la presidente della Camera, Zoe Konstantopoulou, esponente dell’ala radicale di Syriza contraria alla proposta di riforma, con una mossa dal sapore ostruzionistico ha convocato una riunione del gabinetto di presidenza rinviando l’inizio della sessione. Konstantopoulos ha definito le riforme presentate da Tsipras come “il risultato di un ricatto”.


Agenti in tenuta antisommossa si sono schierati a protezione del Parlamento dopo gli scontri di piazza Syntagma provocati da un gruppo di anarchici. Parte del corteo si è sparpagliato lungo le strade laterali, mentre la testa staziona davanti al parlamento, dove ha steso una grande bandiera greca. Al momento è tornata la calma.